Garda, blogger da tutta Italia in tour per le bellezze del lago

Arrivano da tutta Italia i fotoblogger (instagramers) che saranno ospiti di Bresciatourism per un educational tour in occasione della tre giorni “Italia in rosa”

0
Lago di Garda
Lago di Garda

Arrivano da tutta Italia i fotoblogger (instagramers) che saranno ospiti di Bresciatourism per un educational tour in occasione della tre giorni “Italia in rosa”. Dall’1 al 3 giugno gli instagramers (a poche ore dalla partenza dei blogger dell’Italian Leisure Way), alcuni dei quali seguiti da centinaia di migliaia di utenti, verranno accompagnati da guide specializzate in visita alle varie località della riviera gardesana, con un attenzione particolare all’enogastronomia.

Il tour è strutturato su un’alternanza tra passeggiate nei luoghi di maggior interesse artistico e naturalistico del Garda e pause ristoro per apprezzare la cucina tipica bresciana. Si parte giovedì 1 giugno con la visita al Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera, e la cena in terrazza, per gustare vini e piatti bresciani. Venerdì 2 giugno, al mattino la visita al giardino botanico della Fondazione Heller e il tour in battello, nel pomeriggio la partecipazione alla decima edizione di “Italia in rosa”, a Moniga del Garda. Sabato 3 giugno gli ospiti saranno accompagnati a Sirmione per una passeggiata guidata al Castello e nel centro storico, poi la visita alla torre di San Martino della Battaglia e il tour panoramico della zona vinicola.

“La tavola è un elemento sempre più importante nella scelta delle mete turistiche – ha detto la presidente di Bresciatourism Eleonora Rigotti – e il territorio bresciano ha molto da offrire, con una tra le più lunghe liste di prodotti identificati da marchi di origine”. Nello specifico: 12 dop, 6 igp, 50 prodotti agroalimentari tradizionali, un vino docg, 9 doc e 5 igt e 17 prodotti De.Co. Non a caso Brescia, insieme a Mantova, Cremona e Bergamo, fa parte della Lombardia orientale, che è stata nominata Regione europea della gastronomia 2017. “Lo sforzo congiunto di Bresciatourism e delle altre realtà istituzionali – continua Rigotti – è fare di questa ricchezza un volano per valorizzare e far conoscere ulteriormente il nostro patrimonio artistico e culturale”.

Secondo il rapporto sul turismo enogastronomico in Italia, redatto dall’Osservatorio nazionale del turismo, nel 2015 sono stati oltre 920 mila i viaggiatori stranieri che hanno visitato il nostro Paese per una vacanza enogastronomica, in crescita del 5.9% rispetto al 2014 e dell’11.6% rispetto al 2012. Gli 1.3 milioni di pernottamenti generati sono in aumento del 10.4% in confronto al 2014 e del 34.7% in confronto al 2012.  Per i tedeschi (componente dominante del turismo estero in Italia e soprattutto a Brescia) l’Italia è al primo posto come destinazione per una vacanza all’insegna del cibo. I dati del rapporto sul turismo italiano 2016 e del Food Travel Monitor 2016 indicano inoltre che la cucina è la motivazione che raccoglie il più alto livello di soddisfazione, dopo il patrimonio artistico e le bellezze naturali, sia fra i turisti stranieri sia tra quelli italiani. “Ma – precisa Eleonora Rigotti – turismo enogastronomico non significa solo promozione del territorio, bensì anche ricadute su tutta la filiera delle piccole medie imprese, dai produttori e i trasformatori ai ristoratori”.

In questo contesto, il web rappresenta una vetrina ideale per far conoscere le eccellenze locali. Dalle cartoline postali a quelle virtuali, quindi: gli instagramers che parteciperanno all’educational tour di Bresciatourism sono stati scelti per la loro abilità nella fotografia e per la capacità di catalizzare l’attenzione degli utenti sui soggetti dei loro scatti. “La digitalizzazione e i canali social sono un mondo da cui il turismo non può prescindere – sottolinea Rigotti -, per questo il nostro Ente sta investendo importanti risorse nella promozione del territorio attraverso il web”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY