Brescia Pride, Rolfi: la Loggia litiga su una manifestazione politica

“Imbarazzante la maggioranza, che litiga su questioni irrilevanti, quali il patrocinio al Brescia Pride.” Lo dice il vicecapogruppo della Lega al Pirellone

0
Pride a Brescia, è polemica
Pride a Brescia, è polemica

“Lo spettacolo imbarazzante è quello della maggioranza Del Bono, che litiga su questioni irrilevanti per la Città, quali il patrocinio al “Brescia Pride”, manifestazione che non rappresenta neppure tutta la comunità omosessuale ma solo la sua parte più politicizzata e ideologica.” Lo afferma Fabio Rolfi, vice capogruppo della Lega Nord al Pirellone.

“Le priorità della Città – prosegue Rolfi – dovrebbero essere ben altre, quali i bresciani in difficoltà economica, la mancanza del lavoro, la sicurezza e, in termini di politiche sociali, il calo di natalità, oltre che l’assenza di misure efficaci per il sostegno alla famiglia e per aiutare le giovani coppie che intendono dare un futuro a Brescia.

“Ora si capisce come mai su queste esigenze la Giunta Del Bono si è rivelata molto debole: al suo interno infatti non esiste una comunanza di idee su principi importanti, ma solo un minestrone valoriale, che rende questa maggioranza estremamente inadeguata a governare Brescia.”

Comments

comments

LEAVE A REPLY