Manutenzione della vasca idromassaggio da esterno

Per avere una vasca da idromassaggio sempre in ottime condizioni, è bene seguire una serie di operazioni di manutenzione

0
Vasca idromassaggio all'aperto
Vasca idromassaggio all'aperto
Bsnews whatsapp

Manutenzione della vasca idromassaggio da esterno.

Chi ha la fortuna di avere una vasca da idromassaggio, è a conoscenza che questo tipo di oggetto ha la necessità di una serie di attenzioni continue e costanti. In questo modo, se si ha la costanza di tenerla controllata si potrà beneficiare del suo utilizzo per molti anni.

Al contrario, chi trascura la manutenzione delle proprie vasche idromassaggio da esterno, corre il rischio di dover sostituire alcuni pezzi o in alcuni casi tutta la vasca in pochi anni.

In questa semplice guida, vedremo quali sono le procedure che bisogna seguire per non incappare in problematiche legate alla mancata manutenzione della vasca idromassaggio da esterno.

Come eseguire la manutenzione delle vasche idromassaggio.

La manutenzione della propria vasca idromassaggio, cosa che può essere fatta senza particolari problemi da qualsiasi persona, è bene inserirla in una routine settimanale nel periodo di funzionamento dell’idromassaggio. Le cose d’acquistare per la manutenzione di un idromassaggio sono le seguenti:

– liquido per la pulizia dell’idromassaggio

– detergenti per la disinfezione dell’acqua e bloccare la formazione di alghe

– un panno morbido

È bene evitare di utilizzare un normale detergente casalingo per la pulizia della vasca idromassaggio, perché questi detergenti schiumogeni possono rovinare con facilità le bocchette presenti nell’idromassaggio. Quando si legge per la prima volta il libretto con le istruzioni per l’utilizzo della vasca, si noterà che è sempre presente l’avvertimento di non utilizzare bagnoschiuma o altri detergenti che producono schiuma all’interno dell’idromassaggio.

I liquidi per la disinfezione dell’acqua sono importanti per mantenere limpida e priva di alghe l’acqua presente nella vasca e nel sistema di circolo. La presenza di filamenti nel sistema dove circola l’acqua, con il tempo può provocare la rottura del motore o delle valvole con cui entrano in contatto.

Un altro fattore che può incidere sul buono stato di conservazione delle piscine idromassaggio è l’umidità. In particolare nelle situazioni outdoor, l’acqua piovana o di scolo che ristagna può creare delle problematiche sia alla struttura della piscina sia ai componenti elettrici. Convogliando l’acqua in uno scarico adeguato, si possono evitare una serie di rotture e di malfunzionamenti e ridurre al minimo la formazione di muffe e alghe.

Che cosa fare quando la vasca si graffia?

Le vasche idromassaggio sono molto resistenti, ma è sempre possibile che si graffino per la presenza di qualche corpo estraneo nell’acqua, Una pigna, un sassolino o delle chiavi dimenticate negli short possono rovinare l’acrilico con cui sono costruite buona parte delle piscine.

Se il graffio non è molto profondo, si può procedere a levigare la superficie con una carta abrasiva a grana fina. Bisogna fare attenzione a non utilizzare troppa pressione, per non incrementare il danno. Se il segno è di dimensioni maggiori, può risultare utile scegliere di usare una pasta lucidante ed eseguire l’operazione per più volte.

Come abbiamo visto in questa semplice guida, mantenete in buone condizioni la propria vasca idromassaggio da esterno non è molto difficile. Grazie a dei piccoli accorgimenti, si può prolungare di molti anni la vita della vasca e dei componenti che servono a farla funzionare.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI