Iseo, dopo Christo sul lago arrivano tre Nobel per l’economia

Dal 17 al 24 giugno 2017 l'appuntamento a Iseo, nel bresciano, è con la 14sima edizione della I.S.E.O Summer School, la prestigiosa scuola estiva di Economia promossa dall'Istituto I.S.E.O (Istituto di studi economici e per l'occupazione)

0
Iseo Summer School
Iseo Summer School

Dal 17 al 24 giugno 2017 l’appuntamento a Iseo, nel bresciano, è con la 14sima edizione della I.S.E.O Summer School, la prestigiosa scuola estiva di Economia promossa dall’Istituto I.S.E.O (Istituto di studi economici e per l’occupazione).

Il corso chiama a raccolta 65 fra i più talentuosi giovani economisti (phd students) provenienti dalle facoltà di Economia di tutto il mondo. I partecipanti arriveranno in Italia da ogni angolo del pianeta: dalla Malesia all’Azerbaijan, dagli Stati Uniti alla Russia e alla Cina, passando per Filippine, Sud Africa, Argentina e da parecchi stati europei. In totale, si tratta di 65 giovani laureati provenienti da 22 Paesi e 44 Università. L’istituto I.S.E.O, che è un ente non profit, ogni anno raccoglie sponsorizzazioni da aziente e istituzioni del territorio, per trasformarle in borse di studio a favore dei partecipanti della Summer School.

Come da tradizione, anche quest’anno alla scuola estiva (dedicata al tema “The global economy: searching for a new equilibrium”) saliranno in cattedra, fra gli altri, tre professori insigniti del premio Nobel. Si tratta di Jean Tirole, nobel per l’Economia 2014, economista francese, direttore della prestigiosa Toulouse School of Economics. Insieme a lui il premio Nobel 2007 Eric Maskin,  oggi in cattedra alla prestigiosa Harvard University, pronto a tenere una lezione centrata su “Income inequality”. E, infine, Michael Spence (Nobel per l’Economia 2001), forte conoscitore di mercati ed economie emergenti, già rettore delle Università di Harvard e Stanford, attualmente in cattedra all’Università di New York e al Fung Global Institute di Hong Kong.

Completano il panel di relatori della I.S.E.O Summer School alcuni docenti di chiara fama: Daniel Gros, direttore del Ceps (Centre for European Policy Studies) di Bruxelles, Ulrich Volz (Soas, University of London), Michele Boldrin (Washington University) e Dimitra Petropulou (Surrey University).

Il 22 giugno, inoltre, l’Istituto I.S.E.O aprirà le porte a tutto il pubblico interessato per il convegno “Innovazione e proprietà intellettuale” con il Nobel Jean Tirole, Michele Boldrin (Washington University) e Jacques Darcy (Fondo Europeo degli Investimenti). Il convegno, promosso d’intesa con l’Università degli studi di Brescia, avrà luogo proprio nella facoltà di Economia dell’Università di Brescia dalle ore 10.

Per organizzare interviste con i relatori dal 17 al 24 giugno 2017: segreteria@istiseo.org oppure 030980423.

Comments

comments

LEAVE A REPLY