Questo matrimonio non s’ha da fare: sposo irregolare rispedito in Marocco

A Carpenedolo i carabinieri hanno scoperto un 33enne marocchino che era irregolare sul territorio e lo hanno espulso mentre stava per sposarsi

0
Carabinieri in azione
Carabinieri in azione
Bsnews whatsapp

Una scena in pieno stile “I promessi sposi” di Manzoni quella che si è verificata a Carpenedolo, nella bassa bresciana.

Una donna italiana di 43 anni e il suo futuro marito, un marocchino di 33 anni, non si sono potuti dire il fatidico “Sì” a causa dell'”intromissione” dei carabinieri. Che non hanno potuto che rilevare l’irregolarità sul territorio nazionale dello sposo.

Come spesso avviene in circostanze simili, i carabinieri di Carpenedolo sono intervenuti quando gli sposi si sono presentati in Comune per le pubblicazioni. L’uomo – stando a quanto riporta il Giornale di Brescia – sarebbe stato spedito in Marocco nella giornata di ieri.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI