Spaccio di stupefacenti, la Polizia Locale ferma un marocchino e un sudanese

Prosegue l’azione della Polizia Locale di contrasto allo spaccio di stupefacenti: gli agenti hanno portato a termine nei giorni scorsi due interventi antidroga in centro storico

0
vigili in azione
Un'auto della Polizia locale

Prosegue l’azione della Polizia Locale di contrasto allo spaccio di stupefacenti. Gli agenti hanno portato a termine nei giorni scorsi due interventi antidroga in centro storico. Lunedì 19 giugno una pattuglia ha tenuto sotto controllo i movimenti di un marocchino di 56 anni che si spostava in bicicletta lungo via Rua Sovera, contattando alcuni tossicodipendenti.

Il 56enne è stato visto consegnare un piccolo sacchetto a un italiano, ricevendo in cambio del denaro. Quest’ultimo si è poi diretto in corso Mameli ed è stato perquisito dagli agenti. L’uomo è stato trovato in possesso di una confezione di hashish di circa un grammo. Poco dopo, gli uomini della Polizia Locale hanno fermato il marocchino e gli hanno sequestrato una somma di circa 100 euro in banconote di piccolo taglio, probabile frutto dell’attività illecita.

Mercoledì 21 giugno, invece, una pattuglia in servizio in centro storico ha notato che un uomo di origine sudanese, un ventiduenne già arrestato nel marzo scorso, faceva la spola tra la propria abitazione in via San Fustino e un locale di via Capriolo. Un italiano lo ha poi raggiunto al tavolino del bar e il sudanese gli ha consegnato sotto il tavolo un piccolo sacchetto ricevendo denaro in cambio.

L’italiano si è poi diretto in via Capriolo ed è salito a bordo di un’automobile, guidata da una ragazza. Gli agenti hanno seguito l’auto fermandola in via Calatafimi: l’italiano aveva tre confezioni di hashish del peso di 1,2 grammi.

Gli uomini della Polizia Locale hanno quindi raggiunto il sudanese per arrestarlo e metterlo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Comments

comments

LEAVE A REPLY