Brescia, la nuova Udc di Mantelli e Petriccione riparte da cento

Erano un centinaio i sostenitori che hanno deciso di prendere parte alla prima assemblea bresciana del nuovo corso dell'Udc, ospitata dall'Hotel Ambasciatori

1
I presenti alla prima convention bresciana della nuova Udc
I presenti alla prima convention bresciana della nuova Udc

Erano un centinaio – ieri sera, alle 18 – i sostenitori e i simpatizzanti che hanno deciso di prendere parte alla prima assemblea bresciana del nuovo corso dell’Udc, ospitata dall’Hotel Ambasciatori di via Crocefissa di Rosa 92.

Ospiti d’onore della serata il segretario nazionale Lorenzo Cesa e il presidente Antonio De Poli. Ma i veri protagonisti erano i rappresentanti bresciani del partito: il neocommissario provinciale Giampaolo Mantelli, il coordinatore cittadino Giovanni Petriccione (già consigliere comunale in Loggia) e diversi militanti, tra cui spiccavano le presenze dell’ex assessore comunale Nicola Orto e dell’ex deputato Luigi Maninetti.

Tra i temi, ovviamente, quello delle elezioni per la Loggia nel 2018. L’Udc ha chiarito che ci sarà (con un nuovo coordinamento cittadino eletto entro dicembre), lasciando aperte tutte le ipotesi circa la propria collocazione: decisivo, infatti, sarà l’atteggiamento di Del Bono nei confronti del partito, così come quello degli ex alleati di centrodestra.

L’evento di ieri sera chiude simbolicamente (anche le frizioni restano) le polemiche seguite al recente commissariamento del partito voluto da Cesa con le espulsioni di diversi esponenti di spicco del partito: figure di spicco come Gianmarco Quadrini (già capogruppo in Regione) e il desenzanese Luigi Cavalieri.

udc-brescia-pdf
Lorenzo Cesa alla prima convention bresciana della nuova Udc
Lorenzo Cesa alla prima convention bresciana della nuova Udc

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY