Rapporto Ecomafie, Brescia terra di criminali edili

0
BRESCIA - Cantiere: impalcatura (sicurezza sul lavoro) - diritti Andrea Tortelli www.bsnews.it
Bsnews whatsapp

Brescia terra di… movimentazioni illegali di terra. Il rapporto sulle ecomafie presentato ieri da Legambiente alla Camera dei Deputati restituisce una fotografia fra luci e ombre del territorio bresciano.

Da un lato – come riporta il Corriere della Sera – in provincia di Brescia nel 2016 sono stati ben 84 i reati legati al ciclo del cemento, reati accertati che hanno portato alla denuncia di 103 persone ma nessun arresto. La seconda provincia lombarda per numero di reati in questo ambito è Sondrio, ma con i suoi 51 illeciti è staccata anni luce da Brescia. Numeri che fanno riflettere ancora di più se si pensa alla crisi del settore dell’edilizia – mai del tutto superata – e al consumo di suolo che a Brescia nel 2016 ha fatto sparire 110 ettari di terreno agricolo.

Dall’altro ci sono anche le buone notizie: nonostante le sue 139 discariche e i 60 milioni di metri cubi di rifiuti interrati, Brescia non rientra fra le prime venti province per tasso di illeciti legati al traffico di rifiuti. Al primo posto c’è Napoli con 388 crimini accertati (sono 26mila in tutta Italia). Brescia è “solo” terza in Lombardia, con 31 infrazioni accertate, 29 denunce e 13 sequestri, in calo rispetto al 2014 quando ne furono accertati 34. Al primo posto Como (83), al secondo Pavia (46).

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI