Incendio in via Bocchi: scoperto deposito di droga, 31enne albanese ai domiciliari

L'affittuario dell'appartamento in via Bocchi è un 31enne albanese

0
Marijuana (foto generica)
Pianta di Marijuana (foto generica)

Nella giornata di lunedì 3 luglio a causa di un incendio divampato in uno stabile in via Bocchi una pattuglia della Volante si è recata in loco per verificare la situazione e per vedere se ci fosse qualcuno da soccorrere.

Gli agenti hanno scoperto che l’appartamento era abitato da un albanese, il quale risultava però essere irreperibile e hanno così chiesto le chiavi alla proprietaria. Entrati nell’appartamento hanno da subito sentito un forte odore di e, in uno scatolone presente nella camera da letto, hanno trovato due buste: una contenente 1,6 chilogrammi, l’altra contenente 1 grammo. I poliziotti, insospettiti, hanno così sequestrato l’erba e perquisito tutto l’appartamento trovando un bottino di oltre 6mila euro, probabilmente frutto dell’attività di spaccio.

L’albanese, un uomo di 31 anni, è stato così contattato dalla Polizia e invitato a tornare a casa per accertare la presenza di eventuali danni. Giunto sul posto gli è stato comunicato il sequestro del fumo e dei soldi, merce della quale ha poi confessato di essere proprietario.

Secondo quanto riportato da un comunicato della Questura, il 31enne è stato arrestato per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio e, nella giornata di ieri, è stato convalidato il suo arresto e dovrà ora scontare i domiciliari.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome