Turismo sul Sebino, Floating Piers continua

0
Floating Piers è stato l'evento artistico più visto del mondo nel 2016
Floating Piers è stato l'evento artistico più visto del mondo nel 2016

“Dopo un anno di lavoro intenso arriva la firma al protocollo d’intesa con i Comuni del Sebino per cofinanziare interventi di promozione, riqualificazione, infrastrutturazione e valorizzazione turistica di quest’area nel dopo The Floating Piers”. Lo ha dichiarato  l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini, commentando la sottoscrizione del Protocollo d’intesa tra Regione Lombardia e i Comuni rivieraschi del lago d’Iseo ‘G16’, finalizzato alla definizione di un accordo quadro di sviluppo territoriale per il rilancio, la riqualificazione, la valorizzazione e la promozione dell’area del Sebino.

“Grazie all’impegno del presidente Maroni e al lavoro che ho svolto, su sua delega, con i Comuni in questi mesi per individuare gli interventi prioritari – ha aggiunto l’assessore – compiamo oggi un passo concreto molto importante per raccogliere e consolidare l’eredità che ha lasciato la passarella di Christo su questo territorio. I Comuni del Sebino hanno saputo mettersi in gioco, comprendendo che la grande opportunità di The Floating Piers richiede impegno costante e capacità di mobilitare anche risorse private”.

ANNO DEL TURISMO – “Dopo il successo internazionale testimoniato dai numeri dei partecipanti e dalla grande popolarità che questo territorio ha ottenuto in tutto il mondo – ha concluso Parolini – avevamo di fronte due grandi sfide da affrontare: rafforzare la grande unità di intenti e le sinergie istituzionali che si sono sviluppate attorno alla passerella e garantire lo sviluppo di un’offerta turistica più strutturata. Con questo firma, al termine di un anno completamente dedicato al turismo, raccogliamo queste sfide e iniziamo un cammino concreto per consolidare il salto di qualità di questa area turistica, che ha già dimostrato di saper mettere.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome