Camignone, tutto pronto per Camignonissima 2017

Il primo fine settimana da giovedì 20 a domenica 23 luglio; il secondo da giovedì 27 a domenica 30 luglio

0
Camignonissima edizione 2017 - foto da ufficio stampa
Camignonissima edizione 2017 - foto da ufficio stampa

Essere la festa “giurassica” della provincia di Brescia e rilanciare con una nuova edizione ancora più mostruosa. Con due weekend di musica, comicità e buona gastronomia ad ingresso libero.
E’ Camignonissima 2017, giunto alla 33esima edizione forte di una storia che ha visto la festa di Camignone (BS) diventare una delle realtà più consolidate dell’estate musicale estiva bresciana e del circuito Fésstival.

Come i quattro dinosauri che accompagnano questa edizione, Camignonissima 2017 sarà un festival che farà molto rumore. Prima di tutto le date: il primo fine settimana da giovedì 20 a domenica 23 luglio; il secondo da giovedì 27 a domenica 30 luglio. E poi il cast (ogni spettacolo inizierà alle 21.30): Diaframma, l’omaggio a De André di Mille Anni Ancora, I Luf, Leonardo Manera, Gene Gnocchi, Ottavia Brown, Slick Steve & the Gangsters, Circo Patuf, She & Her, Merqury Band e Hangover. Senza dimenticare la gastronomia di qualità che da sempre anima la festa, le attività sportive e lo spazio per i bambini.

Il programma

Si parte giovedì 20 luglio con il Circo Patuf, che porterà a Camignone lo spettacolo “In Alto Mare”, folle ed esilarante connubio di circo, teatro e musica. Il Patuf racconta la storia di un viaggio di migranti italiani verso l’Argentina su una nave in cui la ciurma è fatta di personaggi eccentrici: marinai in preda al mal di mare, nobildonne dai mille vestiti di piume, viaggiatori circondati da bauli antichi e loschi figuri. Una serata divertente e adatta a bambini e adulti.

Venerdì 21 luglio toccherà invece alla Merqury Band, una delle più importanti e spettacolari formazioni-tributo ai Queen, capaci di rendere al meglio tutta la potenza creativa della band di Freddie Mercury e Brian May.
Dedicata ad un’altra coppia stellare del rock, quella formata da Jimmy Page e Robert Plant, l’apertura degli Hangover, power-quartet di musicisti di area bresciana che rilegge con grande potenza il repertorio dei Led Zeppelin.

Sabato 22 luglio Camignonissima tributa Fabrizio De Andrè con i Mille Anni Ancora. Il progetto voluto e interpretato da tre dei suoi musicisti storici – ovvero Ellade Bandini (batteria), Giorgio Cordini (chitarra) e Mario Arcari (fiati) – proporrà integralmente l’esatta scaletta dei concerti del 1992-93 del tour “Donne e Uomini”. Con loro sul palco una band di sette elementi, fra cui Alessandro Adami alla voce e Max Gabanizza al basso. Insomma, non un tributo qualsiasi, ma un omaggio da parte di chi ha vissuto da vicino la grande poesia del cantautore genovese.

Il primo fine settimana si conclude domenica 23 luglio con la comicità di Leonardo Manera. Divenuto famoso grazie a trasmissioni come Zelig e Colorado, proporrà il suo nuovo monologo, ma non mancheranno i celebri personaggi del suo repertorio, come il ventriloquo Vasco, il mimo Mimmo, il depresso monocorde che invia “Un saluto festoso a tutti” e l’alienato che ripete ossessivamente “Adriana … Adriana”.
Ad aprire la serata She & Her, duo composto da Angela Scalvini, in arte Angela Kinczly, e da Claudia Ferretti, ovvero Claudia Is On The Sofa, che rileggeranno a modo loro le canzoni dei più grandi songwriters anglofoni, da Neil Young ai Massive Attack, dai Beatles a Gotye, in versioni electro-acustiche di grande suggestione.

Il secondo weekend di Camignonissima inizia giovedì 27 luglio con due realtà della scena bresciana decisamente in ascesa: Ottavia Brown e Slick Steve & the Gangsters.
Ottavia Brown darà voce alle canzoni swing contaminate di folk-rock e di suggestioni da soundtrack noir/pulp dei suoi dischi “In fondo” e del più recente “Mimì”, cinque brani in omaggio a “La Bohème” scritti dal compositore bresciano Daniele Richiedei.
Slick Steve & the Gangsters è un progetto di Slick Steve (alias Stephen Hogan), cantante e showman madrelingua inglese, e del giovane e talentuoso chitarrista Alle B.Goode: i due, insieme alla loro band, propongono un’esplosiva contaminazione artistica tra sonorità vintage e moderne, swing, rock’n Roll, rhythm’n rlues e performance circensi, che spaziano dalla magia alla giocoleria.

Venerdì 28 luglio tocca invece ad un pezzo importante della storia del rock italico: i Diaframma di Federico Fiumani sono uno dei baluardi della scena new-wave anni ’80 e hanno ancora oggi un seguito molto importante, forti di una serie di dischi, anche recenti, capaci di unire una poesia profondamente esistenzialista e universale all’inconfondibile suono chitarristico di un’epoca. Ci sono pochi musicisti con una vera essenza rock nel nostro Paese, uno di questi è sicuramente Fiumani.

Sabato 29 luglio si balla con I Luf. La travolgente formazione della Val Camonica guidata da Dario Canossi, reduce dal concertone di San Siro di Davide Van De Sfroos, arriva a Camignone con le canzoni dell’ultimo lavoro “Delaltèr” dedicato al tema del viaggio e in particolare a quello delle migrazioni. Non ci sono tante band capaci di fare al contempo divertire e pensare come riesce ai Lupi, che ad ogni appuntamento hanno sempre il sostegno di un pubblico “ululante” che li segue ovunque.

Infine grande chiusura domenica 30 luglio con una delle voci più surreali e imprevedibili della comicità italiana: Gene Gnocchi. Il cabarettista, scrittore, rocker, attore e chi più ne ha più ne metta è un maestro delle gag dove ogni nesso logico salta e vengono smascherate le quotidiane contraddizioni delle nostre esistenze. Tutto questo attraverso una forma di non-sense che spesso si avvicina alla poesia e provoca risate in abbondanza.

Comments

comments

LEAVE A REPLY