Maxitruffa assicurazioni, il Broletto: contatto costante con la procura

La Provincia precisa: siamo costantemente in contatto con la Procura per segnalare o verificare casi dubbi riguardanti autorizzazioni ambientali

0
Pier Luigi Mottinelli
Pier Luigi Mottinelli

In merito all’operazione “Garanzia” che ha portato alla scoperta della maxi truffa nel mondo delle assicurazioni sui rischi derivanti da impianti di gestione e smaltimento dei rifiuti, la Provincia di Brescia precisa con una nota che la Polizza che riguarda l’ente era stata rilasciata nel gennaio 2015 per prestare idonea garanzia finanziaria in relazione alla modifica sostanziale di un impianto per il trattamento dei rifiuti sottoposto ad Aia(Autorizzazione Integrata Ambientale). Nell’aprile 2015 l’Autorità Giudiziaria aveva acquisito l’originale della polizza fideiussoria, e nell’agosto dello stesso anno ci fu la sostituzione della garanzia finanziaria.

A seguito di questo fatto, spiega ancora il comunicato, la Provincia fece una ricognizione di tutte le polizze prestate a garanzia di atti dell’Ufficio Ambiente, individuando un’altra polizza sospetta, tempestivamente sostituita e trasmessa all’Autorità Giudiziaria.

“Siamo costantemente in contatto con la Procura – ha dichiarato il Presidente Pier Luigi Mottinelli – per segnalare o verificare casi dubbi riguardanti autorizzazioni ambientali, energetiche o in materia di contratti e appalti. Esiste una proficua collaborazione con il Procuratore Capo Tommaso Buonanno e il Procuratore Aggiunto Sandro Raimondi per contrastare il mondo criminale, da sempre molto interessato alle realtà legate all’Ambiente”.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY