Truffa dello specchietto, a Brescia attenti all’Alfa 147 nera

I truffatori simulano un contatto e chiedono denaro in contanti per essere rimborsati. Il consiglio è quello di avvisare subito le forze dell'ordine

0
Una Alfa 147 nera: foto generica presa dal web
Una Alfa 147 nera: foto generica presa dal web

La truffa dello specchietto non passa mai di moda, anche se gli autori finiscono spesso nella rete delle forze dell’ordine. L’ultimo episodio  risale a qualche giorno fa, in città, all’altezza di via Corsica. A segnalarlo pubblicamente è stato un utente del gruppo Facebook Brescia che non vorrei, che ha messo in allerta gli altri iscritti. I malviventi sarebbero due, a bordo di una Alfa 147 di colore nero. Ma altri truffatori sarebbero stati avvistati anche in zona San Polo.

“Simulano il rumore di una botta dovuta al contatto col veicolo che passa a fianco della loro vettura – scrive l’utente – poi vi seguono e con modo garbato fanno le vittime, non cascate nel tranello, chiedono contanti per chiudere bonariamente il presunto sinistro.
Se insistono chiamate polizia o carabinieri”. Consiglio giusto. E se volete qualche suggerimento in più potete leggere la nostra guida su come difendersi dalla truffa.

Comments

comments

LEAVE A REPLY