Pallavolo, Savallese Millenium: presentate Canton e Angelini

Sulla carta mancherebbe il secondo libero, giovane, il cerchio si sta restringendo e la dirigenza sta lavorando in questa direzione per chiudere l’organico

0
Angelini e Canton, i due nuovi acquisti della Millenium - foto da ufficio stampa
Angelini e Canton, i due nuovi acquisti della Millenium - foto da ufficio stampa

Pomeriggio di conoscenza. O meglio di doppia conoscenza in casa Savallese Millenium. Nella splendida cornice del ristorante e sponsor Nuova Nando a Brescia, ospiti del titolare Paolo Zadra, la dirigenza bianconera ha presentato a tifosi e stampa due nuove Leonesse che la prossima stagione formeranno tessere di assoluto livello nel mosaico della team di coach Enrico Mazzola: Clara Canton e Sara Angelini.

Schiacciatrice, classe 1998, Clara Canton in passato ha incrociato la strada di Brescia quando, da talento in erba, indossava la maglia della Bruel Bassano (2015-2016) e la scorsa stagione ha contribuito con entusiasmo alla promozione in A2 delle Sorelle Ramonda Montecchio Maggiore. “Questa – spiega – è una grande opportunità per me. Avrò la possibilità di lavorare, imparare e crescere ancora, arricchendo il mio bagaglio tecnico”. Alta 187 centimetri, vicentina di nascita ma veronese di residenza, Clara sarà la più giovane del gruppo. “La società è ambiziosa – prosegue – e ci sono i presupposti per fare bene”.

Sara Angelini, alta 185 cm, centrale nata a Clusone nel 1989 da, padre italiano e madre brasiliana, è cresciuta a Desenzano del Garda ma vive a nel veronese a Villafranca. In passato è stata più volte avversaria del Millenium, targata da questa stagione Savallese, in B1 quando difendeva i colori del Cerea e la scorsa stagione a San Giovanni in Marignano in A2. “E’ un onore tornare a casa – spiega -. Sono sicura che divertiremo e crescerò insieme alla squadra”. Brescia, protagonista del mercato, ha chiuso il roster. “La campagna acquisti – prosegue – è stata di tutto rispetto ed avremo un teatro molto importante come il PalaGeorge. Credo che non ci manchi nulla per fare bene”.

Mercato in entrata concluso per la Savallese Millenium, la società che ha riportato a Brescia la serie A nel volley femminile, dopo quarant’anni di assenza, in un campionato di A2 ancora in divenire. Al momento non si conosce ancora l’elenco definitivo delle squadre partecipanti, ma Brescia c’è, provando ad allargare la base economica, importante per disputare campionati di un certo livello. “L’anno scorso avevamo bisogno di esperienza, quest’anno di equilibrio ed entusiasmo, vorrei che le ragazze fossero molto coinvolte. Cerchiamo di fare squadre – commenta il presidente Roberto Catania – in modo sostenibile per una crescita il più possibile armonica. E’ sempre un rischio imprenditoriale fare sport di alto livello oggi, ma quest’anno partiamo con maggiore esperienza, tranquillità ed una struttura più forte. Siamo ambiziosi ma con la testa sulle spalle facendo le cose con quello che possiamo. Diverse squadre quest’anno non sono nemmeno riuscite iscriversi al campionato, o hanno rinunciato in partenza, in quanto la Lega vigilia e chiede conto di bilanci, stipendi pagati e garanzie bancarie adeguate”.

Con gli arrivi e le presentazioni di Sara Angelini e Clara Canton, la Savallese Millenium Brescia ha sostanzialmente concluso la campagna acquisti. Sulla carta mancherebbe il secondo libero, giovane, il cerchio si sta restringendo e la dirigenza sta lavorando in questa direzione per chiudere l’organico che sarà a disposizione di coach Enrico Mazzola.

Comments

comments

LEAVE A REPLY