Figlio di un noto politico insegue e prende a pugni disabile bresciano

L'episodio è avvenuto a Senigallia, nelle Marche. Il 65enne stava viaggiando sulla sua Bmw con la moglie. E' stato inseguito, tamponato e picchiato

0
Carabinieri
Carabinieri

Lo ha schiaffeggiato e preso a pugni nonostante fosse un disabile, soltanto per una suonata di clacson. Il protagonista della vicenda sarebbe il figlio di un noto politico romano, di cui non sono state diffuse le generalità, che nei giorni scorsi ha preso a pugni un disabile bresciano per una banale discussione stradale.

L’episodio è avvenuto mercoledì pomeriggio – intorno alle 16 – a Senigallia, nelle Marche. Il 65enne stava viaggiando sulla sua Bmw con la moglie quando ha incrociato l’auto del 47enne che usciva in retromarcia da un passo carraio. Il bresciano ha quindi suonato il clacson, ma il romano non ha gradito e si è lanciato al suo inseguimento per poi tamponarlo.

Quindi il figlio del noto politico ha aggredito fisicamente il disabile sotto gli occhi della moglie, che si è sentita male, e di decine di turisti. Immediato l’intervento dei vigili, ma il 47enne si è rifiutato di fornire le proprie generalità e così – secondo quanto riferito dal quotidiano il Messaggero – è stato necessario l’intervento dei carabinieri. Il turista bresciano e la moglie, quest’ultima in stato di choc, sono quindi stati portati in ospedale per essere medicati. Spetterà ora alla magistratura prendere provvedimenti nei confronti del 47enne.

Comments

comments

LEAVE A REPLY