Medicina all’ospedale di Gavardo, Girelli (Pd): la Regione decida

L'esponente del Partito democratico: I cittadini della Val Sabbia e dell'Alto Garda hanno bisogno di indicazioni certe riguardo lo sviluppo dei servizi sanitari sul loro territorio

0
L'ospedale di Gavardo
L'ospedale di Gavardo
Bsnews whatsapp

“I cittadini della Val Sabbia e dell’Alto Garda hanno bisogno di indicazioni certe riguardo lo sviluppo dei servizi sanitari sul loro territorio”. Così il consigliere Pd Gianantonio Girelli dopo aver presentato all’assessore alla Sanità un’interrogazione urgente per sapere quale futuro è previsto per il presidio di Gavardo, per la medicina territoriale della Valsabbia e dell’Alto Garda, per i poliambulatori e le RSA e per l’Emodinamica, più volte promessa (e oggetto di una interrogazione anche da parte del leghista Fabio Rolfi).

“Accanto ai progetti sull’ospedale di Gavardo, occorre comprendere quale destino è stato pensato per la riabilitazione e la lungodegenza, quali POT e Presst si intendono attivare, quali servizi si pensa di garantire sui territori, e come si pensa di potenziare la tanto decantata presa in carico delle cronicità in zone caratterizzate da una elevata età media – attacca Girelli – . Ho depositato l’interrogazione nel fermo convincimento che temi tanto importanti e delicati abbiano bisogno di formali assunzioni di responsabilità. Quello in atto è un processo di riforma che mi ha visto contrario sin dall’inizio per una serie di motivazioni che si stanno puntualmente manifestando. Cerchiamo ora perlomeno di porvi rimedio, favorendo un percorso il più possibile condiviso fra i vari soggetti interessati: medici, infermieri, farmacie, RSA, Terzo settore, amministratori locali. Non è più il tempo di chiacchiere, è quello delle decisioni”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO

RISPONDI