Millennials: il desiderio di possedere un’auto

La scelta di possedere un’auto è ancora un desiderio diffuso tra i Millennials, lo rivela la ricerca condotta da AutoScout24 che fotografa il rapporto tra Generazione Y e mercato automobilistico.

0
Giovani e auto
Giovani e auto

La scelta di possedere un’auto è ancora un desiderio diffuso tra  i Millennials, lo rivela la ricerca condotta da AutoScout24 che fotografa il rapporto tra Generazione Y e mercato automobilistico.

L’analisi mette in luce le inclinazioni dei Millennials nella scelta di un’auto ed è da queste dati che otteniamo un quadro molto preciso dei giovani della Generazione Y in rapporto al mondo automobilistico. Il baricentro territoriale delle visualizzazioni vede il Nord Italia nettamente in testa con le regione settentrionali a guidare la classifica: prima fra tutte la Lombardia.

La ricerca si concentra su un target di età compreso tra i 18 e i 35 anni, i Millennials appunto, che guidano la classifica degli utenti più interessati all’acquisto di un’auto. In particolare la fascia di età tra i 25 e i 34 anni si attesta ad un 26,9% rispetto al 15,5% degli under 24. Otteniamo così un risultato complessivo del 42,2% sul totale delle visualizzazioni.

Gli uomini continuano ad essere i più interessati all’acquisto dell’auto, soprattutto nella fascia di età  compresa tra i 25 e i 34 anni con il 19,7% rispetto al 7,2% delle donne. Sul totale delle visualizzazioni gli uomini sotto i 35 anni guidano la classifica con il 30,2% del totale, a seguire le donne con il 12,2%.

Se osserviamo la provenienza geografica delle connessioni vediamo che il Nord Italia domina con la Lombardia in testa al 25,8% per gli over 25, mentre i più giovani seguono al 25,1%. La preponderanza delle regioni settentrionali è ulteriormente confermata dal terzo posto del Veneto che si attesta ad un 9,1% per gli under 24, stessa posizione ottenuta dall’Emilia Romagna per gli over 25 con l’8,1%.

I brand più apprezzati sono FIAT e BMW che si alternano nella prima e seconda posizione in base alla fascia di età. I Millennials under 24 apprezzano il marchio italiano con il 17%, tre punti in più rispetto a BMW ed Audi. La classifica degli over 25 vede invece in testa la casa automobilistica tedesca con il 21% seguita da quella torinese al 12%.

Tra i modelli più amati c’è la Volkswagen Golf che mantiene la prima posizione in entrambe le fasce di età: 3,3% tra i giovanissimi e 3,0% per i più grandi. La FIAT 500 ottiene la terza posizione con un 2,3% per gli under 24, mentre Audi si attesta al secondo posto.

Se guardiamo alla carrozzeria la ricerca condotta da AutoScout24 da una risposta ben precisa: berlina.

Amata per la sua eleganza e versatilità è capace di attrarre il 47,6% delle visualizzazioni per la fascia di età tra i 25 e i tra 34 anni. Comodità sembra essere l’altra parola chiave, visto che al secondo posto si attesta il modello Station Wagon con il 14,6% per gli under 24, posizione confermata anche dalla fascia di età superiore con un 20,1%. Suv – Fuoristrada e Coupé si alternano in terza posizione rispettivamente tra gli over 25 e gli under 24.

Tra Diesel e benzina i Millennials prediligono nettamente il primo tipo di alimentazione con cifre che raggiungono il 60,0% per la fascia di età tra i 25 e i 34 anni, seguita dalla benzina con il 34,2%. L’unica alternativa ad attestarsi al 3% è il GPL, mentre le auto elettriche ed ibride non superano la soglia del 1%.

La ricerca condotta da AutoScout24 da anche un quadro della propensione di spesa dei Millennials; per entrare nella top ten i prezzi delle vetture non devono superare i 10mila euro, cifra ben lontana dai primi posti della classifica. In prima posizione troviamo infatti auto del valore di 3mila euro, seguite da 4mila e 2mila euro. La sostenibilità economica è un aspetto fondamentale nella scelta della vettura e coinvolge trasversalmente le due fasce di età.

Altro aspetto di convergenza tra gli under 24 e gli over 25 sono gli strumenti utilizzati per effettuare le ricerche online. Il mobile è al primo posto con il 60%, lasciando nettamente indietro il desktop che si attesta tra il 33% e il 36%. Stessa distanza per quanto riguarda i canali di acquisto privilegiati dai Millennials che preferiscono i privati ai concessionari con valori che superano l’80%. Una fotografia estremamente dettagliata di una generazione che predilige sistemi e canali di acquisto lontani da quelli tradizionali.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome