L’ex Miss Padania all’ospedale psichiatrico. Ma lei si oppone

Il Gip Paolo Mainardi di Brescia ha disposto il ricovero coatto in una struttura psichiatrica per l'ex Miss Padania Alice Grassi, finita alla ribalta delle cronache locali per alcuni episodi di stalking nei confronti dell'ex fidanzato che l'avevano portata anche in carcere

0
Umberto Bossi con l'ex miss Padania Alice Grassi (2003)
Umberto Bossi con l'ex miss Padania Alice Grassi (2003)
Bsnews whatsapp

Il Gip Paolo Mainardi di Brescia ha disposto il ricovero coatto in una struttura psichiatrica per l’ex Miss Padania Alice Grassi, finita alla ribalta delle cronache locali per alcuni episodi di stalking nei confronti dell’ex fidanzato che ad aprile l’avevano portata anche in carcere.

La 32enne di origini franciacortine dovrà prestarsi alle cure del Rems, la Residenza per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza. Oltre alla recidiva per stalking, infatti – secondo quanto riferito dal Giornale di Brescia – l’ex reginetta del concorso di bellezza della Lega (era il 2003) sarebbe stata positiva alla cocaina.

La Grassi, tramite l’avvocato Patrizia Scalvi, ha annunciato comunque ricorso contro il provvedimento, giudicato eccessivo. “Sono pronta a fare qualsiasi percorso di disintossicazione, ma non sono psichiatrica e non merito di finire in una struttura così”, ha commentato secondo quanto riportato dal giornale e poi rilanciato da Ansa.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI