Legambiente attacca: Gavio e Intesa si sono spartite Teem e Brebemi

Balotta mette nel mirino gli scambi azionari tra l'istituto di credito e il gruppo su due delle principali arterie stradali lombarde.

0
Dario Balotta di Legambiente
Dario Balotta di Legambiente

Gavio e Banca Intesa si sono spartite Teem e . A lanciare l’accusa è il respobsabile regionale di Legambiente Trasporti Dario Balotta, che mette nel mirino gli scambi azionari tra l’istituto di credito e il gruppo (che recentemente ha anche ottenuto la concessione della Brescia-Cremona) su due delle principali arterie stradali lombarde.

ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO

Accordo tra i due maggiori azionisti di TEEM e Brebemi (il gruppo Gavio e Banca Intesa) che hanno deciso di dividersi la torta delle autostrade lombarde. Gavio acquisterà il 12% di Banca Intesa e andrà a controllare il 51% della TEEM mentre Banca Intesa con il 13% della quota di Gavio otterrà controllo di Brebemi con il 54%. Nate da un’azionariato largamente controllato dagli Enti locali di Milano, Bergamo e Brescia le due autostrade mano a mano che arrivavano i prestiti garantiti dallo Stato e gli aiuti pubblici (per Teem 330 milioni di defiscalizzazione) e (per Brebemi 320 milioni di contributi e l’allungamento della durata della concessione di 6 anni) sono passate piano piano in mano ai privati.

E così adesso che i soldi pubblici garantiscono la redditività Gavio si prende la TEEM  (gestore e costruttore di Autostrade) e BreBeMi va a Banca Intesa ( noto istituto di credito) che aveva detto di voler tornare nel suo perimetro di Banca tradizionale e non di banca sistema dopo le fallimentari partecipazioni in Alitalia, Telecom e RCS. Per fortuna il presidente di banca Intesa aveva detto che  è ora di concentrarsi esclusivamente sui clienti, famiglie e imprese e non nella gestione delle aziende.

Dario Balotta responsabile trasporti Legambiente lombardia

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome