Forti temporali, codice arancio fino a lunedì sera sul Bresciano

Nella seconda parte della giornata di domenica aumentera' l'instabilita' anche sui settori centro orientali delle Prealpi e della pianura, con precipitazioni temporalesche che dureranno fino al tardo pomeriggio, dopo di che cesseranno ovunque, fatta salva la bassa pianura orientale e l'alto Garda dove saranno possibili residuali rovesci.

0
Forti temporali nel Bresciano
Forti temporali nel Bresciano

Rischio forti temporali anche nel Bresciano fino a lunedì. La Sala operativa della Protezione
civile della Regione Lombardia, la cui attivita’ e’ coordinata dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, ha emesso una comunicazione di moderata criticita’ (codice arancione) per rischio temporali forti fino a lunedì 7
agosto.

METEO – Le previsioni meteorologiche emesse da Arpa-Smr prevedono che le precipitazioni temporalesche si intensificheranno nella giornata di domenica 6. Nella seconda parte della giornata di domenica aumentera’ l’instabilita’ anche sui settori centro orientali delle Prealpi e della pianura, con precipitazioni temporalesche che dureranno fino al tardo pomeriggio, dopo di che cesseranno ovunque, fatta salva la bassa pianura orientale e l’alto Garda dove saranno possibili residuali rovesci.

In base a queste previsioni, si prevede ‘Codice arancione’ (moderata criticita’) per:

RISCHIO TEMPORALI FORTI – Il rischio temporali forti e’ previsto sulle zone omogenee IM-01 (Valchiavenna, provincia Sondrio), IM-02 (Media-bassa Valtellina, provincia Sondrio), IM-03 (Alta Valtellina, provincia Sondrio), IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province Como e Lecco), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), IM-07 (Valcamonica, province Bergamo e Brescia), IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia), IM-09 (Nodo idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza Brianza, Milano e Varese),IM-10 (Pianura centrale, province Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano), IM-11 (Alta pianura orientale, province Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova).

‘Codice giallo’ (ordinaria criticita’) per:

RISCHIO IDROGEOLOGICO – Il rischio idrogeologico e’ previsto per le zone omogenee IM-01 (Valchiavenna, provincia Sondrio), IM-02 (Media-bassa Valtellina, provincia Sondrio), IM-03 (Alta Valtellina, provincia Sondrio), IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province Como e Lecco), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), IM-07 (Valcamonica, province Bergamo e Brescia), IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia).

RISCHIO IDRAULICO – Il rischio idraulico e’ previsto nelle zone omogenee IM-09 (Nodo idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza Brianza, Milano e Varese), IM-10 (Pianura centrale, province Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano), IM-11 (Alta pianura orientale, province Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova).

RISCHIO VENTO FORTE – Il rischio vento forte e’ previsto per le zone omogenee IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia), IM-11 (Alta pianura orientale, province Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova), IM-13(Bassa pianura orientale, province di Mantova e Cremona).

INDICAZIONI OPERATIVE – La Sala operativa chiede di segnalare con tempestivita’ eventuali criticita’ che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala operativa di Protezione civile regionale: 800.061.160 o via mail all’indirizzo: cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it

Comments

comments

LEAVE A REPLY