Trans… porti hot con furto incluso al parcheggio di Lonato

Le denunce arrivate alle forze dell'ordine sono ben 15, ma è facile ipotizzare che molti non abbiano avuto il coraggio di sporgere denuncia

0
Transessuali e prostitute al
Transessuali e prostitute al "lavoro" in una zona industriale

Sarebbero decine gli autotrasportatori da tutta Italia derubati da un avvenente prostituta transessuale nella zona industriale di Lonato del Garda. Le denunce arrivate alle forze dell’ordine sono ben 15, ma è facile ipotizzare che molti non abbiano avuto il coraggio di sporgere denuncia.

Il copione, pare, è sempre il medesimo. Il transessuale – un giovane italiano dal fisico longilineo – avvicina le vittime e contratta la prestazione sessuale chiedendo di essere pagato in anticipo. Ma approfittando della concitazione ruba il portafogli ai clienti, che si accorgono del raggiro soltanto quando questi si è già dileguato. In alcuni casi, oltre al denaro, il “ladro del sesso” porta con sè anche orologi e gioielli.

L’ultimo episodio si è veritivato in via Ugo La Malfa, lungo il tratto di strada che costeggia la provinciale 567. Un luogo – pare – piuttosto frequentato da escort, transessuali e clienti.

Comments

comments

LEAVE A REPLY