Festa di Radio Onda d’urto, si parte mercoledì con Coez e Willie Peyote

Il Palco principale della XXVI Festa di Radio Onda d'Urto sarà inaugurato, mercoledì 9 agosto, dal live di Coez e Willie Peyote. In apertura Fuego & Shiver, per una serata dedicata al miglior "cantauto-rap" italiano del momento

0
Coez, foto da ufficio stampa Onda d'urto
Coez, foto da ufficio stampa Onda d'urto

Il Palco principale della XXVI Festa di Radio Onda d’Urto sarà inaugurato, mercoledì 9 agosto, dal live di Coez e Willie Peyote. In apertura Fuego & Shiver, per una serata dedicata al miglior “cantauto-rap” italiano del momento.

COEZ

Coez, alias Silvano Albanese, 34enne salernitano, inizia il suo percorso musicale a 19 anni grazie al rap, dando vita assieme a due amici, al gruppo “Circolo Vizioso”. Producono il primo demo mixtape omonimo e, dopo un paio di anni, il primo disco ufficiale, “Terapia”, prodotto da Ford 78 e Sine. Nel 2007, la conoscenza tra Lucci, membro del gruppo Unabombers, e i due restanti componenti del Circolo Vizioso, porta alla formazione della crew Brokenspeakers. Con il passare del tempo Coez sviluppa una certa maturità di scrittura e di sound, mantenendo la costante delle tematiche che lo hanno caratterizzato fin da subito: toni struggle, amori tormentati e situazioni difficili specchio della sua generazione. Nel 2011 Coez si avvicina all’elettronica con “Fenomeno Mixtape”, in cui è più marcata la svolta artistica già intrapresa nel precedente album solista. Inizia quindi la collaborazione con Sine: “E invece no” è il brano che raggiunge in soli due mesi migliaia di visualizzazioni su Youtube e una diffusione a macchia d’olio nei social network. Nel 2012 l’artista romano intraprende una stretta collaborazione con Riccardo Sinigallia, con il quale lavora assiduamente sul nuovo progetto discografico. Il risultato di questa importante contaminazione artistica, è il primo disco ufficiale, prodotto dallo stesso Senigallia, uscito a giugno 2013 per Carosello Records. “Non erano fiori” è un album emotivo, che unisce testi emozionali, immagini forti e dirette con melodie che spaziano dal pop all’elettronica e riuscendo a creare atmosfere intime e suggestive. Il tutto valorizzato dalla produzione di Sinigallia che anni dopo il lavoro fatto con “Quelli che benpensano” di Frankie Hi-NRG, è riuscito nuovamente a valorizzare e inserire un artista nato dal mondo rap, in un contesto crossover dove parole e musica raggiungono la miscela perfetta. Nel 2014 Coez è impegnato con il suo “Non erano fiori tour”, che lo porta in giro per tutta l’Italia. Firma inoltre assieme a Gemitaiz & MadMan la hit della scorsa estate “Instagrammo”. A fine settembre, Coez assieme ad altri artisti provenienti sempre dal mondo hip hop italiano, ha partecipato all’iniziativa “Hip Hop smash the wall” in Palestina, dove sono entrati in contatto con la realtà locale e si sono confrontati con altri giovani artisti del mondo arabo. L’obiettivo era quello di registrare assieme a loro un album rap, dove si univano lingue diverse e tematiche differenti: uno scambio culturale attraverso l’hip hop.Ha  partecipato al nuovo disco di Marracash nel brano “A volte esagero” (feat. Salmo & Coez). “La rabbia dei secondi” è il primo singolo estratto dall’album “Niente Che Non Va”, del 2015,etichetta Carosello Records, entrato direttamente al 2° posto della classifica degli album più venduti. A maggio 2017 è uscito l’ultimo lavoro, “Faccio un casino”, realizzato con la collaborazione di Sine e Niccolò Contessa de I Cani e le collaborazioni vocali di Gemello, Gemitaiz e Lucci, netrato al terzo posto della classifica 2017 degli album più venduti in Italia. “Faccio un casino” è un album che parla. Parla di noi, persone comuni.

WILLIE PEYOTE

“Nichilista, torinese e disoccupato perché dire cantautore fa subito festa dell’unità e dire rapper fa subito bimbominkia.” Willie Peyote è un rapper torinese, classe ‘85. Al momento, ha rilasciato due album ed un EP: Non è il mio genere, il genere umano (2014), Quattro San Simoni e un funerale (2015) ed Educazione Sabauda (2015). A maggio 2017 è uscito il singolo “I Cani”, lancio del prossimo album, in attesa nei prossimi mesi. WILLIE PEYOTE (Guglielmo Bruno, classe 1985) è un rapper torinese, uno degli artisti più interessanti e innovativi della scena hip-hop italiana. Oltre ad essere conosciuto come solista, Peyote è la voce del gruppo Funk Shui Project. Willie Peyote lavora con una vera e propria band non solo per la fase di composizione dei brani, ma anche per l’attività live. I testi dell’artista sono uno specchio della società attuale. Con i suoi brani accattivanti, ironici ma allo stesso tempo di denuncia, Willie Peyote ha attirato immediatamente su di sé l’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori. Brani come “TmVB”, ovvero “Tutti Mi Vogliono Bene” e “Friggi le polpette nella merda (cit.)” sono diventati dei veri e propri inni underground che raccontano i paradossi del nostro paese in modo scanzonato, sarcastico e divertente. A maggio 2017 è uscito il singolo “I Cani”, che anticipa un nuovo album previsto ad ottobre.

Willie Peyote, foto da ufficio stampa Onda d'urto
Willie Peyote, foto da ufficio stampa Onda d’urto

FUEGO & SHIVER

Fuego e Shiver sono due artisti bresciani con in comune la passione per il rap. Dopo diversi anni di amicizia e vari progetti personali ((Amnesia Mixtape Vol.1, Underskin Mixtape, Radici nella Sabbia e Physionomia) il loro cammino musicale si incrocia all’inizio del 2016. Alle spalle, i due giovani artisti vantano un buon bagaglio di esperienza, in studio, in freestyle ma soprattutto dal vivo: il duo ha calcato numerosi palchi, con aperture di spessore per pesi massimi come Salmo, Fedez, Club Dogo, Emis Killa, Mistaman, E-Green, Jack The Smoker ed Enigma. Nel 2016 i due rapper entrano ufficialmente a far parte del collettivo Brechances. Il 24 marzo pubblicano il loro primo album ufficiale “Terminal 404” un lavoro interamente prodotto da Shiver e pieno di reference e chicche dietro ogni singola strofa, dove spazio e tempo fanno da leitmotiv per tutto il progetto.

Sugli altri palchi/negli altri stand:

TENDA BLU

h 19.45 Con “Siamo Gatti” per bambine e bambini: laboratorio di lettura del libro “Il seme”, a cura di “Matti da rilegare”.

h 23.45: ERRE & Ge Manzo (hip hop – Brescia) A seguire djset co Obeah

FIASKA – CHIRINGUITO

h 23.45: Onderootz Family (Dub/Roots)

LIBRERIA DEL GATTO NERO

h 20.00: Incontro con Francesco Forlani, autore di “Peli: misura di tutte le cose, madre di tutte le battaglie”, Fefè Editore. L’autore dialogherà con Maria Luisa Venuta, della Libreria del Gatto Nero.

APERTURA CANCELLI: ORE 19. SOTTOSCRIZIONE 5 € dalle ore 20.

MAGGIORI INFORMAZIONI:
www.festaradio.org
Su Facebook: Festa di Radio Onda d’Urto
Su Twitter: festaradio 2017
Su Instagram: radiondadurto
Telefono: 03045670

Comments

comments

LEAVE A REPLY