Orzinuovi, al via domani la 69esima edizione della Fiera

L’annuale rassegna orceana entrerà nel vivo nelle giornate di venerdì 1, sabato 2, domenica 3 settembre, per poi concludersi lunedì 4 settembre

0
Inizia giovedì 31 la 69esima Fiera di Orzinuovi - www.bsnews.it
Inizia giovedì 31 la 69esima Fiera di Orzinuovi - www.bsnews.it

La 69esima edizione della Fiera regionale di Orzinuovi inizierà giovedì 31 agosto con l’accoglienza, da parte del Comune e di Orceana Calcio, della comunità di Gualdo, paese marchigiano colpito dal terremoto nel 2016.

Alle ore 21, alla Cascina Le Vittorie di Villachiara, si svolgerà il convegno di anteprima della rassegna fieristica, dedicato a un tema che rappresenta il filo conduttore della Fiera: “Risparmiare la terra, garantire il benessere”.

Dopo i saluti di Arcangelo Riccardi, sindaco di Villachiara, e di Andrea Ratti, sindaco di Orzinuovi, si aprirà un costruttivo dibattito moderato da Francesca Nodari, presidente della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio.

Il convegno sarà animato dalla presenza di illustri relatori, in rappresentanza di alcune delle principali anime della Fiera di Orzinuovi.

Interverranno infatti Sua Eminenza il Cardinale Giovanni Battista Re, Pier Luigi Streparava, presidente della Fondazione Comunità Bresciana, Antonio Chiappani, procuratore della Repubblica, Ettore Prandini, presidente di Coldiretti Brescia e Lombardia, Eugenio Massetti, presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia Orientale, e Giovanni Zavaglini, sindaco di Gualdo.

La riflessione su questo tema, che tocca agricoltura, artigianato, rispetto della legalità e dell’ambiente, solidarietà ed etica cristiana del lavoro, giusta ricerca di un benessere condiviso, aprirà nel modo migliore questa edizione della fiera.

Durante la serata si svolgeranno le premiazioni degli studenti più meritevoli dell’ultimo anno delle scuole di agraria della Provincia di Brescia, a cura della Fondazione Civiltà Bresciana – Centro Studi San Martino. I premi saranno consegnati da Giuseppe Gardoni, co-presidente del Centro Studi San Martino.

Comments

comments

LEAVE A REPLY