Ospedale di Gavardo, un nuovo ecografo portatile per l’attività della sala parto

L’ecografo, estremamente maneggevole, facilita il lavoro degli operatori e permette un facile impiego nelle situazioni di urgenza/emergenza

0
Il nuovo ecografo portatile donato all'Ospedale di Gavardo - foto da ufficio stampa
Il nuovo ecografo portatile donato all'Ospedale di Gavardo - foto da ufficio stampa

Grazie alla Comunità Montana di Valle Sabbia, l’Unità Operativa Ostetricia-Ginecologia di Gavardo dispone di un nuovo ecografo portatile, del valore di 15.000 euro, dedicato all’attività della Sala Parto.

Alla consegna dell’apparecchiatura erano presenti il Direttore Generale dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale del Garda Peter Assembergs, il Presidente della Comunità Montana Valle Sabbia Giovanmaria Flocchini e il Responsabile dell’Unità Operativa Ostetricia-Ginecologia di Gavardo Francesco Piovesan.

“Ringrazio la Comunità Montana Valle Sabbia – ha dichiarato il Direttore Generale Peter Assembergs – per l’attenzione che dimostra costantemente verso l’ASST del Garda ed in particolare per il Presidio Ospedaliero di Gavardo. La donazione ci permette di arricchire la dotazione di apparecchiature installate presso l’Ostetricia-Ginecologica garantendo quindi alle future mamme un’assistenza sempre più completa e con apparecchiature all’avanguardia. L’ecografo, estremamente maneggevole, facilita il lavoro degli operatori e permette un facile impiego nelle situazioni di urgenza/emergenza aumentando il livello di sicurezza delle donne durante il travaglio. È dotato di un software di ultima generazione per un rapido e facile accesso alle informazioni ecografiche che, negli anni, stanno diventando sempre più importanti nella gestione della delicata fase del parto”.

“Il Presidio Sanitario Ospedaliero di riferimento per la Valle Sabbia è l’Ospedale di Gavardo – dichiara il Presidente della Comunità Montana di Valle Sabbia Giovanmaria Flocchini – Comunità Montana e Comuni hanno sempre appoggiato e sostenuto iniziative volte al miglioramento ed al potenziamento della struttura. Negli scorsi anni varie sono state le iniziative a favore del Presidio: la convenzione con l’allora Azienda Ospedaliera di Desenzano per il finanziamento di una borsa di studio per attività di ricerca su fattori di rischio cardiovascolare in Valle Sabbia, l’acquisto di un ecocardiografo color doppler e di un amplificatore di brillanza per la Cardiologia con il contributo di vari soggetti, pubblici e privati. Ricevuta la segnalazione, prontamente la Comunità Montana ha stanziato le risorse per acquisire un ecografo per Ginecologia-Ostetricia sul presupposto che ogni miglioramento della struttura e dei servizi forniti è a vantaggio della salute dei cittadini”.

“La nuova apparecchiatura – ha continuato Francesco Piovesan – ci permette di qualificare ulteriormente l’assistenza offerta durante il ricovero e, in particolare, durante il travaglio e il parto a testimonianza della particolare attenzione che da sempre viene riservata qui a Gavardo alla donna gravida e al neonato”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY