Pallavolo, Atlantide sconfitta 3-1 nella finale del Trofeo Genera_azioni

Al terzo posto Cantù, vincente su Reggio Emilia per 3-0

0
Finale Trofeo Genera_azioni - foto da ufficio stampa
Finale Trofeo Genera_azioni - foto da ufficio stampa

Il secondo Trofeo Genera_azioni viene vinto da Caloni Agnelli Bergamo che al PalaGeorge di Montichiari supera in finale la Centrale McDonald’s per 3-1, in un match che ha dato al pubblico un bell’assaggio della stagione in avvio. Al terzo posto Cantù, vincente su Reggio Emilia per 3-0.

Zambonardi parte con Tiberti incrociato a Bellei, Cisolla e Mazzon in banda, Esposito e Codarin al centro, Fusco libero. Caloni Bergamo risponde con Jovanovic in palleggio, opposto a Hoogendoorn, Pierotti e Carminati in banda, Cargioli e Valsecchi al centro, Innocenti libero.

Bergamo parte forte con l’ace del regista Jovanovic e la prima linea si fa sentire sia a muro che in attacco (5-10); Bellei risponde con un muro e una botta da posto 2 per l’8-10. Il turno di servizio di Hoogendoorn mette in difficoltà la ricezione bianco-blu e Caloni Agnelli stacca 12-18. CentraleMcDonald’s reagisce e si fa sotto con l’ace di Mazzon e il muro di Codarin (19-21). Palla a palla: decide un errore al servizio dei tucani (23-25). Si riparte e Bergamo trova subito l’allungo che la spinge 10-15; sul 16-22, Zambonardi butta in mischia Tasholli e Statuto ma il set si chiude in favore degli orobici.

Nel terzo parziale Margutti fa rifiatare Cisolla, mentre coach Graziosi inserisce Longo in regia, Cioffi al centro e Franzoni come libero, con Innocenti dentro in attacco: la Centrale va 13-9, ma Caloni Agnelli recupera e dal 20 pari si viaggia sul filo. Il servizio di Tiberti obbliga Bergamo all’errore (24-22) ed è lo stesso regista bresciano che, con un recupero da manuale, permette a Bellei di chiudere 25-22. Formazioni confermate nel quarto parziale ed è Bergamo ad allungare grazie anche a qualche errore di Brescia (11-18); la Centrale recupera sul turno di servizio di Margutti fino a 15-18, ma non è abbastanza cinica e permette a Bergamo di aggiudicarsi il match per 3-1.

Roberto Rotari, secondo allenatore Atlantide: “Bergamo si è dimostrata una bella squadra e abbiamo giocato quasi sempre alla pari, ma dobbiamo valutare meglio alcune situazioni per evitare i grandi distacchi: i recuperi cui ci costringiamo sono un grosso dispendio di energia. In termini di fondamentali, abbiamo giocato bene in ricezione, mentre battuta e attacco possono sicuramente migliorare”.

 

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY