Omicidio di Frank, confermate le condanne in appello

E' stata confermata la condanna per gli assassini del pizzaiolo Frank Serramondi e della moglie, brutalmente assassinati nel 2015

0
Frank Seramondi nella sua attività, dove è stato brutalmente ucciso con la moglie: il figlio ha deciso di non chiudere
Frank Seramondi nella sua attività, dove è stato brutalmente ucciso con la moglie: il figlio ha deciso di non chiudere

Come chiesto dal sostituto procuratore Paolo Volpe è stata confermata la condanna per gli assassini del pizzaiolo Frank Serramondi e della moglie, brutalmente assassinati nel 2015 per questioni di rivalità commerciale non ancora del tutto chiarite. La sentenza del processo d’appello è arrivata questa sera, dopo una giornata d’attesa.

In primo grado, per l’omicidio della coppia, erano stati condannati all’ergastolo il pakistano Mohammad Adnan e l’indiano Sarbjit Singh, esecutori materiali del delitto (dopo una nottata trascorsa dagli assassini di Frank a Mairano). Mentre a 20 anni era stato condannato l’indiano Santokh Singh, che aveva contribuito in maniera determinante alla realizzazione dell’omicidio. Sei anni, ancora, erano stati dati a Gurjet Singh per aver fornito le armi e cinque anni e quattro mesi per ricettazione a un altro indiano: Jasfir Lal.

TUTTE LE NOTIZIE SULL’OMICIDIO DI FRANK

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome