L’Ospedale di Montichiari diventa un polo geriatrico

Questa mattina l'inaugurazione dei due nuovi piani alla presenza dell'assessore regionale al Welfare Gallera e di diverse autorità

0
Ospedale di Montichiari
Ospedale di Montichiari

“Con la creazione di un polo geriatrico per la Bassa Bresciana e per l’Asst degli Spedali Civili di Brescia abbiamo attribuito al presidio di Montichiari un grande valore strategico per il sistema sanitario regionale e per questo territorio. La collocazione al suo interno del reparto di Geriatria e Medicina Generale di Gussago e gli investimenti stanziati, 4,5 milioni di euro, per il completamento del primo e terzo piano, che oggi inauguriamo, confermano l’attenzione e il valore che Regione Lombardia ha sempre avuto per questo presidio”. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, intervenendo all’inaugurazione di due piani ristrutturati dell’ospedale Montichiari, in provincia di Brescia, alla quale erano presenti anche l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica e difesa del suolo Viviana Beccalossi, in rappresentanza del territorio,  e il direttore dell’Asst degli Spedali Civili di Brescia, Ezio Belleri. Pochi mesi fa l’ospedale monteclarense aveva ricevuto un particolare riconoscimento per il trattamento delle malattie rare.

MAI PENSATO A DEPOTENZIAMENTO – “Regione non ha mai pensato a un depotenziamento di questo presidio – ha sottolineato l’assessore Gallera -, nell’ambito dell’attuazione della riforma sanitaria abbiamo sempre lavorato per la valorizzazione di tutte le nostre strutture. Questo e’ un grande ospedale di comunita’ a cui noi abbiamo voluto rafforzare la vocazione naturale nella Geriatria e Neurologia anche attraverso il contributo degli specialisti dell’Universita’ di Brescia”.

DIMOSTRERA’ EFFICACIA RIFORMA – “Montichiari sara’ il presidio che dimostrera’ – ha concluso Gallera – l’efficacia di quella presa in carico complessiva del paziente cronico, quindi soprattutto anziani, introdotta dalla nuova riforma sanitaria, per cui il collegamento ospedale – territorio e’ fondamentale”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY