Franciacorta, Beccalossi: territorio fa squadra per crescere ancora

Con il Ptra - prosegue Viviana Beccalossi - puntiamo a sperimentare sul campo la nuova legge regionale sul consumo di suolo

0
Viviana Beccalossi
Viviana Beccalossi

“Il Ptra Franciacorta è la risposta che Regione Lombardia ha pensato per raggiungere diversi obiettivi importanti: tutelare dal consumo di suolo il territorio bresciano conosciuto in tutto il mondo per la produzione delle famose ‘bollicine’ e allo stesso tempo farlo crescere a 360?: dalla semplificazione normativa al rilancio del patrimonio storico, dalla promozione del turismo a percorsi infrastrutturali di collegamento, dalla valorizzazione delle
filiere produttive locali alla promozione dell’efficienza energetica”.

Lo ha dichiarato l’assessore al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Città metropolitana di Regione Lombardia Viviana Beccalossi, presente con il presidente Roberto Maroni
all’incontro “Franciacorta 2027: un dibattito per progettare il futuro” a Erbusco.

“Con il Ptra – prosegue Viviana Beccalossi – puntiamo a sperimentare sul campo la nuova legge regionale sul consumo di suolo, approfondendola a livello cartografico per ogni singolo Comune, con lo scopo di evitare ogni futura perdita di aree verdi e tutelare al massimo questo che rappresenta uno degli angoli più belli di Lombardia”.

Il Ptra (Piano territoriale regionale d’area) Franciacorta coinvolge il territorio di 22 Comuni della Provincia di Brescia: Adro, Capriolo, Cazzago San Martino, Cellatica, Cologne, Coccaglio, Corte Franca, Erbusco, Gussago, Iseo, Monticelli Brusati, Ome, Paderno Franciacorta, Paratico, Passirano, Provaglio d’Iseo, Rodengo Saiano, Rovato, Castegnato,
Ospitaletto, Palazzolo sull’Oglio, Sulzano. Di questi, 18 appartengono alla zona delimitata dal Disciplinare di produzione dei vini a denominazione di origine controllata e garantita
‘Franciacorta’.

“Questo Piano – conclude Viviana Beccalossi – è nato per dire a tutti i soggetti pubblici e privati della Franciacorta: ‘facciamo squadra’ per migliorare la qualità della vita di chi abita qui e nel frattempo elevarne l’immagine del territorio al pari del suo prodotto più famose nel mondo, le bollicine. Sono orgogliosa del segnale importante di compattezza e voglia di fare dimostrato da tutti. La Regione sarà in prima linea per supportare tutte le iniziative utili al bene della Franciacorta”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY