Desenzano, Parolini scrive ad A4: il centro servizi rimanga aperto

L'assessore scrive ai vertici della società proponendo una collaborazione, la replica: chiusura non ancora decisa

1
L'autostrada A4 Brescia-Padova
L'autostrada A4 Brescia-Padova

Una lettera indirizzata al presidente del consiglio di amministrazione della A4 Holding Carlos Del Rio per evitare la chiusura del centro servizi del casello autostradale di Desenzano. L’ha scritta nei giorni scorsi Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, a seguito dell’annuncio del piano di ridimensionamento delle strutture di servizio operata da Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova S.p.A.

“Non solo si priverebbe il territorio bresciano dell’unico punto di relazione diretta con la vostra autostrada, ma – si legge nella missiva – verrebbe meno anche un importante punto di riferimento per il turismo gardesano, che negli ultimi anni ha fatto registrare una costante crescita di arrivi e presenze”. Da qui la proposta dell’assessore Parolini “di valutare, assieme ai vertici di Serenissima, possibili collaborazioni con Regione Lombardia per rilanciare le funzioni del centro, integrandole con un servizio di accoglienza e informazione turistica”.

“Proprio oggi – fa sapere infine l’assessore – è arrivata la risposta dell’ingegnere Del Rio, che ha sottolineato come non sia stata presa ancora alcuna decisione specifica sulla chiusura del Centro Servizi”.

“Di questa idea – ha dichiarato Parolini – ho comunque informato anche il presidente della Regione Maroni, quello della provincia di Brescia, il Sindaco di Desenzano e quelli dei Comuni rivieraschi con i presidenti degli enti e dei principali protagonisti del sistema che si occupano di promozione del Benaco, in modo che la difesa e la valorizzazione di questo punto di accesso strategico ad una delle aree turistiche più importanti d’Italia siano condivise e acquistino maggiore efficacia”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Non penso che si decida di chiudere un casello autostradale per diletto. Probabilmente non è redditizio. Oppure si vuole che pantalone paghi sempre? Oppure l’alternativa sarà, come spesso è stato fatto in passato, l’aumento delle tariffe. Così i più attenti viaggiano su strade alternative…

LEAVE A REPLY