L’ethereum trading e i suoi segreti

Il trading sull’ethereum è una nuova maniera d’investire che si basa sull’omonima piattaforma digitale, Ethereum, nella quale è possibile utilizzare vari strumenti tra i quali prevalgono metodi di pagamento e di investimento

0
"Money" (CC BY 2.0) by Tax Credits

Le tendenze e i parametri dei mercati finanziari cambiano di giorno in giorno a causa della volatilità delle valute e delle oscillazioni dei cambi. L’arrivo di strumenti web, portatori di innovazioni, ha reso il trading un’attività più semplice e frequente che richiede però un costante aggiornamento per quanto riguarda tecniche di investimento, con o senza il supporto di un broker. Il trading sull’ethereum è una nuova maniera d’investire che si basa sull’omonima piattaforma digitale, Ethereum, nella quale è possibile utilizzare vari strumenti tra i quali prevalgono metodi di pagamento e di investimento. Come per le valute tradizionali, oramai fare scambi o trading sull’ether è una pratica molto diffusa. In questo caso però stiamo utilizzando una valuta virtuale, che non risente della regolamentazione di autorità centrali (per esempio un governo o una banca), come invece accade per le valute tradizionali.

L’ethereum è la seconda maggiore criptovaluta del mondo dopo il bitcoin, la moneta che ha rivoluzionato la maniera di investire nel mondo, e dopo appena due anni dalla sua introduzione nei mercati globali, il suo valore nominale viene oggi quotato a 400 dollari. Conoscere bene l’ethereum è dunque il primo grande passo per chi vuole investire utilizzando questa piattaforma, che consente di evitare i rischi del mercato classico, rendendo l’attività di trading più sicura.

L’investimento attraverso questa nuova valuta elettronica è volatile ma redditizio e deve essere fatto usando uno specifico strumento finanziario: i contratti per differenza (CFD), utilizzabili in realtà per qualsiasi forma di trading online. Si tratta di contratti finanziari che si basano su un qualsiasi tipo di asset, come ad esempio azioni, materie prime o indici, nel nostro caso specifico l’ethereum. Investendo tramite i CFD, si può andare sia al rialzo che al ribasso: l’investitore guadagna sia quando l’ethereum aumenta di valore sia quando l’ethereum perde.

"Bitcoin Keychains with Ethereum Collecti" (CC BY 2.0) by btckeychain
“Bitcoin Keychains with Ethereum Collecti” (CC BY 2.0) by btckeychain

I CFD si contraddistinguono per la loro estrema semplicità di utilizzo, il che significa che chi vuole iniziare a investire dovrebbe acquistare ethereum tramite CFD invece che comprare la valuta direttamente (operazione più difficile e anche più rischiosa). Utilizzare CFD per investire in Ethereum ha anche un altro vantaggio: dato che i CFD sono un tipo di prodotto regolamentato, le piattaforme che consentono di investire in tali asset sono sotto il controllo delle autorità di vigilanza (in Italia questo onere spetta alla CONSOB). Ciò significa che utilizzando un CFD, l’investitore è sicuro di non incorrere in truffe finanziarie.

Acquistare Ethereum tramite CFD rappresenta quindi uno dei segreti principali per investire con senno ma in maniera propositiva, con vantaggi che superano i rischi. Non a caso molte aziende importanti, tra cui Microsoft, stanno puntando sull’Ethereum per investimenti immediati e a lungo termine.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY