Brescia? E’ boom di ricerche in rete, ma Bergamo ora ci sorpassa

Dal gennaio 2016 i cugini orobici hanno superato Brescia (47 contro 46) nell'interesse degli utilizzatori del motore di ricerca

0
Brescia contro Bergamo
Brescia contro Bergamo

Brescia? In rete è una parola sempre più cercata. A dirlo sono i dati (pubblici) messi a disposizione da Google attraverso il servizio Trends, che monitora l’andamento delle parole più gettonate dagli utenti, consentendo confronti sull’andamento delle ricerche rispetto ai picchi massimi.

Dal grafico che pubblichiamo in calce a questo pezzo emerge un interesse crescente del popolo della rete per la nostra provincia. Anche sul fronte turistico. Ma non è tutto oro quello che luccica. Dal 2004 al 2017, infatti, ogni 76 ricerche fatte Verona ne sono state fatte 50 su Brescia e 46 su Bergamo. Ennesima testimonianza del fatto che il gap da colmare con la città di Romeo e Giulietta è ancora importante.

Ma dal gennaio 2016 – ed è questo il dato nuovo – i cugini orobici hanno superato Brescia (47 contro 46) nell’interesse degli utilizzatori del motore di ricerca. Un risultato frutto probabilmente di un concomitante cambiamento dei parametri adottati da Google. O forse di elementi come il recente riconoscimento dell’Unesco, la candidatura (mancata) a capitale europea della Cultura o la corsa di Giorgio Gori alla presidenza della Regione.

Non è possibile conoscere il valore numerico, ma parliamo comunque di centinaia di migliaia di ricerche.

L'adamento delle ricerche su Google per Verona (giallo), Brescia (azzurro) e Bergamo (rosso), fonte Google Trends
L’adamento delle ricerche su Google per Verona (giallo), Brescia (azzurro) e Bergamo (rosso), fonte Google Trends

Comments

comments

LEAVE A REPLY