Sciopero dei bus, cancellate quasi tutte le corse Sia

Adesione con punte che vanno al 100% dei lavoratori di Sia allo sciopero di 24 ore (il terzo in poco più di un mese) proclamato dai sindacati confederali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl e Faisa Cisal

0
Bus in sciopero
Bus in sciopero

Adesione con punte che vanno al 100% dei lavoratori di Sia allo sciopero di 24 ore (il terzo in poco più di un mese) proclamato dai sindacati confederali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl e Faisa Cisal congiuntamente alle Rsu aziendali.

Le motivazioni che hanno spinto le Organizzazioni Sindacali a questo atto – si legge in una nota – vanno cercate nella “disdetta unilaterale da parte dell’azienda di tutti gli accordi aziendali, con grave attacco alla retribuzione dei lavoratori e all’organizzazione del lavoro che non potrà non avere effetti più che negativi anche sul servizio che verrà fornito all’utenza”.

I lavoratori hanno anche tenuto un presidio davanti ai cancelli dell’azienda e un breve corteo concordato fino alla stazione degli autobus Sia presso il Viale della Stazione dalle 9 alle 11.

Le Organizzazioni Sindacali, inoltre, hanno incontrato anche l’Agenzia del Tpl di Brescia e hanno rappresentato al Presidente Claudio Bragaglio e al Direttore A. Croce “la grave situazione che si determinerà in Sia dopo la disdetta degli accordi aziendali a partire dal 1 novembre 2017, dove a rischio non sono solo le retribuzioni dei lavoratori, ma a causa della disdetta stessa e dell’applicazione secca del contratto nazionale, verranno meno quelle flessibilità e quella produttività data dagli accordi aziendali che fino adesso hanno permesso di garantire un servizio di qualità e di quantità. Quindi a rischio sarà anche il servizio che potrà essere garantito alla cittadinanza”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY