An Brescia scontro Sintez Kazan: sabato a Mompiano torna la Champions

Alle 19 sfida contro la formazione russa nell'andata della sfida per il terzo turno di qualificazione alla fase a gironi del massimo torneo continentale

0
An Brescia Pallanuoto, Paskovic, foto da ufficio stampa
An Brescia Pallanuoto, Paskovic, foto da ufficio stampa

A Mompiano è ancora Champions League: sabato, alle 19, l’An Brescia affronterà la formazione russa del Sintez Kazan, nell’andata della sfida per il terzo turno di qualificazione alla fase a gironi del massimo torneo continentale. Seriamente intenzionato a portare fino in fondo il proprio percorso internazionale, il sette bresciano farà di tutto per imporre il proprio valore; al di là della (grande) importanza in sé, il doppio incontro ripropone il confronto tra le squadre che si sono giocate la finale dell’Euro Cup 2016 – vinta in maniera netta dall’An -. Altro fattore che aggiunge interesse al match, il deja-vu nel confronto tra i tecnici delle due compagini: Sandro Bovo si ritroverà difronte Andrej Belofastov, incrociato, tra le tante volte, nella durissima semifinale olimpica di Barcellona ’92 (semifinale vinta dal Settebello per 9 a 8, con rigore siglato da Campagna a due minuti dalla fine). Insomma, un appuntamento da non perdere.

An Brescia pallanuoto – dichiarazioni

«Rispetto all’anno scorso – presenta la sfida, coach Bovo -, sono una squadra piuttosto diversa, non hanno più il croato Marelja, ma hanno preso l’ex Posillipo, Klikovac, che assicura buona sostanza all’attacco. Altro nuovo è l’ex Spandau, Marzouki, altro buon attaccante; in definitiva, sono un team che, magari, non ha nella velocità una delle maggiori caratteristiche, ma sono senz’altro forti fisicamente, ben organizzati e con centri di qualità. D’altronde, non poteva essere altrimenti visto il ruolo di Belofastov ai tempi in cui giocava: è stato un centroboa di eccezionale qualità. Sarà una battaglia tosta, noi abbiamo un potenziale maggiore ma non siamo al meglio della condizione, loro hanno una grande forza fisica e sono più rodati. Comunque sia, vogliamo assolutamente passare il turno, dovremo essere solidi, giocare senza ansia, valutando bene tutti e otto i tempi del confronto».

Comments

comments

LEAVE A REPLY