Champions, An Brescia vince la guerra in vasca contro il Sintez Kazan

A Mompiano, nell’andata del terzo turno della fase di qualificazione, il sette di Sandro Bovo s’impone sui russi per 11 a 9 (3-1, 3-2, 4-2, 1-4, i parziali)

0
An Brescia
An Brescia pallanuoto

L’An Brescia esce vincente dall’autentica battaglia con il Sintez Kazan: a Mompiano, nell’andata del terzo turno della fase di qualificazione alla Champions League, il sette di Sandro Bovo s’impone sui russi per 11 a 9 (3-1, 3-2, 4-2, 1-4, i parziali). Il successo biancazzurro è, sì, di soddisfazione ma qualche rammarico rimane, soprattutto riguardo una condotta arbitrale che, per tutto l’incontro, ha consentito, alla difesa ospite, un gioco decisamente pesante, tanto sui due metri quanto sul perimetro. L’An ha fatto la sua parte, mettendo in acqua grande determinazione e mostrando un tasso tecnico di livello internazionale: sempre in vantaggio, Presciutti e compagni, riescono a chiudere il terzo tempo sul più 5 grazie a un numero di alta classe di Muslim (da boa) e poi ancora in virtù di un’efficace entrata di Guerrato e, in chiusura di frazione, con una controfuga di Paskovic (su palla rubata, a metà campo, da capitan Presciutti). Nell’ultimo periodo, la forza fisica del Kazan viene (oltremodo) premiata dalla coppia arbitrale, con l’An che finisce per pagare le continue lotte a tutto campo: in ogni caso, i bresciani cominceranno la gara di ritorno sul più 2, e nulla sarà lasciato al caso per centrare il passaggio alla fase a gironi.

«Abbiamo preso troppi gol – commenta coach Bovo – ma stasera ho visto una pallanuoto quasi assurda: solitamente non dico nulla riguardo gli arbitri, però la direzione di gara di stasera, di fatto, ha quasi annullato le nostre qualità. Troppo permissiva la coppia arbitrale, non so se le scelte di oggi rispondono a indicazioni federali, nel caso dovremo adeguarci. Al di là di questo, il vantaggio di due reti è piuttosto esiguo, ma sono convinto che il nostro potenziale è maggiore e senza dubbio non andremo in Russia per difendere quanto fatto stasera: partiremo con la precisa idea di vincere».

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome