Presunti abusi a Lonato, altri uomini sarebbero coinvolti

Nella palestra degli orrori a Lonato, il maestro di karate non sarebbe stato solo a partecipare agli incontri a sfondo sessuali con le ragazzine minorenni.

0
Sesso, abusi e violenze a Brescia
Sesso, abusi e violenze a Brescia, foto generica dal web

Nel difficile caso dei presunti abusi su minorenni che si sarebbero consumati in una palestra di Lonato del Garda, il cerchio delle persone iscritte nel registro degli indagati potrebbe allargarsi ancora, e presto. Oltre al maestro di karate proprietario della palestra e ad altri tre uomini – un bresciano di 31 anni, due mantovani di 50 e 43 anni, il secondo padre di uno dei ragazzi che frequentava la palestra -, gli inquirenti starebbero stringendo il cerchio intorno ad altri maggiorenni che avrebbero partecipato agli incontri sessuali di gruppo con le minorenni.

Secondo quanto riportato dal Giornale di Brescia, infatti, le nuove testimonianze di presunte vittime – tutte minorenni all’epoca dei fatti raccontati – avrebbero portato alla luce il coinvolgimento di altri uomini. In Procura, inoltre, potrebbero presto sfilare anche persone non coinvolte direttamente nei comportamenti illeciti con le minorenni, ma che di fronte alle telecamere avrebbero dichiarato di sapere cosa accadeva nella palestra di Lonato, senza però denunciare alle Forze dell’ordine.

Comments

comments

LEAVE A REPLY