Manifesti con bambino nudo: è polemica anche a Brescia

Nello scatto si vede lo stesso Toscani che tiene sotto braccio - come fosse una borsa o un pacco - un bimbo bianchissimo e completamente nudo. E lo sguardo del pargolo non pare troppo contento di stare davanti all'obiettivo

0
Oliviero Toscani nella foto provocatoria con il bambino nudo in braccio, www.bsnews.it
Oliviero Toscani nella foto provocatoria con il bambino nudo in braccio, www.bsnews.it

E’ polemica anche a Brescia per l’ennesima provocazione di Oliviero Toscani, fotografo noto per i suoi scatti irriverenti finalizzati spesso ad aprire riflessioni su temi di rilevanza sociale: dal razzismo all’anoressia, passando per l’utilizzo del preservativo, solo per citare alcune delle sue campagne più note.

Oliviero Toscani durante le riprese per la campagna pubblicitaria forever young

A Brescia, in via Orzinuovi, sono spuntati in vetrina i manifesti della campagna “forever young” di una nota marca d’abbigliamento. Nello scatto si vede lo stesso Toscani che tiene sotto braccio – come fosse una borsa o un pacco – un bimbo bianchissimo e completamente nudo. E lo sguardo del pargolo non pare troppo contento di stare davanti all’obiettivo.

Un abbinamento che ha suscitato l’indignazione di diverse persone, tanto che anche a BsNews.it sono arrivate segnalazioni di mamme che si lamentano della nudità del bambino e dell’apparente trattamento.

Ma in realtà l’intento della campagna è ben altro, e pare che stavolta l’obiettivo non fosse quello di fare scandalo: Toscani, infatti, si è messo in scena con la famiglia, presentando in un secondo scatto quasi identico al primo (lo trovate qui sotto) tre generazioni diverse composte dallo stesso Toscani, il figlio Rocco e i due nipotini.

Oliviero Toscani con figlio e nipoti durante la campagna pubblicitaria per Best Company
Oliviero Toscani con figlio e nipoti durante la campagna pubblicitaria per Best Company

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome