Sparatoria alla Decathlon, all’origine una faida amorosa tra rom

La ragione della sparatoria, che coinvolge alcuni abitanti dei campi di via San Zeno e Rezzato, andrebbe cercata in un fidanzamento non accettato

0
Sparatoria
Sparatoria

Ci sarebbe una faida amorosa dietro la sparatoria da far west avvenuta ieri, intorno a mezzogiorno, nel piazzale del centro Decathlon di Roncadelle. A riferirlo è il Giornale di Brescia, che dà conto degli sviluppi delle indagini dei carabinieri.

Cosa è successo?

La dinamica dei fatti è ancora da ricostruire nei dettagli, ma i protagonisti della vicenda sarebbero due gruppi di rom residenti nei campi di via San Zeno e Rezzato. Una delle persone coinvolte avrebbe sparato alcuni colpi di pistola (pare verso l’alto) prima di darsi alla fuga e abbandonare le automobili – verosimilmente rubate – in tantenziale Sud: una nella corsia che viaggia verso Verona e l’altra in quella diretta verso Milano.

Quali sono le cause?

La ragione della sparatoria andrebbe cercata in un fidanzamento non accettato da una delle due famiglie. Da una parte amici e familiari di una 19enne di Rezzato, dall’altra il gruppo del fidanzato, un 30enne di Brescia. Una contesa sfociata nella violenza, fino a lambire l’orlo della tragedia.

Comments

comments

LEAVE A REPLY