Brescia beffato nel finale dal Venezia di Superpippo Inzaghi

Allo stadio Rigamonti i veneti, a pochi minuti da fischio finale, hanno infilato un prodigioso uno-due conquistando - meritatamente - i tre punti

0
Brescia contro Venezia
Brescia contro Venezia, foto da sito ufficiale Brescia Calcio

di Jenni Generale – Sconfitta di misura per il Brescia di Marino, che al Rigamonti aspettava il Venezia di SuperPippo Inzaghi alla caccia disperata di un risultato utile dopo aver conquistato un solo punto nelle ultime due gare (sconfitta a Cittadella e pareggio in casa contro il Frosinone). Alla fine hanno avuto ragione i veneti, che a pochi minuti da fischio finale, hanno infilato un prodigioso uno-due conquistando – meritatamente – i tre punti.

Venezia, squadra di ex (Domizzi, Bentivoglio, Marsura e Geijo, il trentacinquenne spagnolo che nella stagione 2015-2016 segnò 11 reti con la maglia delle Rondinelle), si presenta con un 3-5-2. Mister Marino ripropone invece il 3-5-2-1, modulo che si è rivelato vincente e che ha permesso di ottenere punteggio pieno dalle ultime due gare.

Prima vera occasione al 5’ minuto. Venezia in contropiede in seguito a un errore bresciano sulla trequarti: Marsura tira diagonalmente davanti al portiere, fuori di poco. Risposta al 12’ dei biancoazzurri: al secondo calcio d’angolo consecutivo Furlan lancia Martinelli di testa. Nessuno interviene, palla lenta che esce di un niente  a lato del palo. Di nuovo Brescia quattro minuti dopo: scambio Machin-Caracciolo, tiro debole e centrale dell’Airone, para Audero.

Risposta al 28’ del Venezia: buon inserimento di Marsura, para Minelli in calcio d’angolo. Al 36’ sempre il numero 17 veneto, dopo progressione sulla destra, sbaglia solo davanti al portiere. Punizione al 40’, per il Venezia tira Bentivoglio: respinge la barriera bresciana, Marsura ci prova, ma la palla finisce fuori. Il primo tempo si chiude con due grosse occasioni per la formazione veneta, entrambe di Moreo; Minelli si conferma punto saldo della difesa del Brescia.

Secondo tempo: ci prova Machin per il Brescia al 9’, ma non centra la porta. Squadre contratte, poche occasioni da una parte e dall’altra. Bisogna aspettare il 25’, quando Bisoli ci prova da fuori area, sopra la traversa. Subito  dopo Torregrossa non riesce ad andar al tiro, disturbato dalla difesa veneta. Risponde Marsura da distanza ravvicinata con un colpo di testa sopra la traversa. Occasionissima per il Brescia al 27’, salva Domizzi sulla linea di porta. Al 40’ sblocca il solito Caracciolo di tacco. Ma non c’è tempo per festeggiare, al 42′ il numero 14 Pinato riporta la situazione in parità. E non è ancora finita: dopo un minuto segna Falzerano, chiudendo definitivamente i conti. Risultato finale: Brescia – Venezia 1-2.

BRESCIA- VENEZIA 1 – 2

BRESCIA: Minelli; Gastaldello, Somma, Lancini, Cancellotti, Bisoli, Machin (84′ Rivas), Martinelli, Furlan; Ferrante (65′ Torregrossa), Caracciolo (Cap.)
A disposizione: Pelagotti, Andrenacci, Dembelè, Coppolaro, Ndoj, Rinaldi, Longhi, Bagadur, Bandini, Di Santantonio, Cortesi.nAllenatore: Pasquale MARINO.

VENEZIA: Audero, Andelkovic (85′ Mlakar) , Domizzi (Cap.), Bentivoglio, Moreo (79′ Moreo), Modolo, Pinato, Marsura (74′ Geijo), Falzerano, Garofalo, Zampano.
A disposizione: Vicario, Gori, Bruscagin, Stulac, Zigoni, Siciu, Mlakar, Fabris, Cernuto, Signori, Del Grosso. Allenatore: Filippo INZAGHI.

Arbitro: Sig. Niccolò BARONI di Firenze

Marcatori: 84′ Caracciolo (B). 87′ Pinato (V), 89′ Falzerano (V)

Ammoniti: Gastaldello (B), Geijo (V)
Espulsi: nessuno.

Recupero: 1’p.t.-4′ s.t, Angoli: 6-5
Note: 5.114 abbonati –2.362 paganti

Comments

comments

LEAVE A REPLY