Minorenni morti nello schianto, ai domiciliari il 24enne alla guida

Il giovane è accusato di omicidio stradale plurimo e omissione di soccorso, ma tramite il suo avvocato ha spiegato di essere stato portato via dal padre

0
Lutto
Lutto

E’ agli arresti domiciliari il 24enne rumeno che mercoledì sera, nella Bergamasca, si è schiantato con l’auto contro un muro: un incidente gravissimo in cui hanno perso la vita due amici di 14 e 17 anni, entrambi studenti al Cfp Zanardelli di Chiari. Mentre altri due connazionali hanno comunque riportato ferite significati e.

Il giovane – secondo quanto riportato dal Giornale di Brescia – è accusato di omicidio stradale plurimo e omissione di soccorso, ma tramite il suo avvocato ha spiegato di essere stato portato via dal padre perché alcuni parenti delle vittime volevano linciarlo.

All’origine dell’incidente, avvenuto nel territorio di Palosco, potrebbe esserci stato l’eccesso di velocità.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY