Economia aziendale, l’importanza degli impianti elettrici

Sempre più spesso, l’arrivo di bollette salate in azienda portano le aziende a cercare la causa di un aumento sproporzionato tra ore di lavoro effettivo e consumi energetici

0
Quadro elettrico, elettricista al lavoro
Quadro elettrico, elettricista al lavoro

Sempre più spesso l’arrivo di bollette salate in azienda porta le aziende a cercare la causa di un aumento sproporzionato tra ore di lavoro effettivo e consumi energetici. Eseguire una serie di test elettrici sugli impianti in azienda, può rendere più chiaro il punto di dispersione o le problematiche inerenti l’incremento dei consumi energetici.

Le ragioni per cui potrebbe essere necessaria un’ispezione o un test dei quadri elettrici possono essere molte. Oltre all’aumento della spesa in bolletta, potrebbe anche essere opportuna una verifica ai fini del piano assicurativo. In molti casi, la presenza di sistemi elettrici con molti anni di attività alle spalle, possono incidere in maniera negativa sul premio assicurativo aziendale che si paga ogni anno.

Verifiche programmate

Tutti i sistemi elettrici si deteriorano con il passare del tempo e l’utilizzo, quindi è importante che siano tenuti regolarmente sotto controllo per garantire anche la sicurezza delle persone che sono a diretto contatto con queste apparecchiature. Inserire nel piano di manutenzione ordinaria alle proprie attrezzature anche un test degli impianti elettrici è quindi molto importante, proprio per evitare problematiche improvvise.

I datori di lavoro, hanno la responsabilità di assicurare un ambiente di lavoro il più sicuro possibile. Questo fattore, che può essere importante anche nel caso di eventuali incidenti sul lavoro, può portare a una più veloce chiusura delle pratiche che l’assicurazione può intraprendere per il risarcimento danni.

Riduzione dei costi energetici

Come detto in precedenza, la verifica dello stato di salute del proprio impianto elettrico è molto importante per verificare se esiste la possibilità di risparmiare sulla spesa della bolletta oppure no. Eseguire una serie di test sui circuiti elettrici risulta essere l’unico metodo per chi è realmente interessato a verificare lo stato di salute del proprio impianto.

Se un contatto a molla presente nell’impianto non è di buona qualità, può da solo compromettere il rapporto tra energia elettrica utilizzata e l’energia realmente necessaria.

La scelta di contatti di ottima qualità (i migliori sono quelli che presentano oro e rame nelle componentistiche che sono a diretto contatto con i fili) e che possano garantire un lungo periodo di utilizzo, sono la scelta ideale per qualsiasi attività.

La scelta di un partner di prima qualità

I contatti a molla sono una parte fondamentale negli impianti elettrici, sia per le aziende come in ogni altra applicazione. Proprio per questo, è bene scegliere un’azienda che abbia un’ottima esperienza nella creazione di questi componenti. Btautomatica è sotto ogni punto di vista il partner migliore per chi è alla ricerca di qualità e affidabilità nel tempo.

Per chi vuole avere più informazioni sui prodotti presenti nel catalogo offerto da Btautomatica, può navigare le pagine del sito ufficiale: www.btautomatica.it

Oltre ai contatti a molla per le più diverse esigenze, sono presenti schede tecniche e informazioni su tutta la produzione presente in catalogo.

Comments

comments

LEAVE A REPLY