Loggia 2018, Castelletti: candidati del centrodestra? Uno al mese

Il vicesindaco Laura Castelletti provoca gli avversari, accusandoli di essere uniti soltanto dal no all'attuale maggioranza di centrosinistra

0
POLITICA A BRESCIA - Laura Castelletti (vicesindaco di Brescia) - diritti Andrea Tortelli

Il centrodestra non è in grado di trovare l’accordo sul candidato sindaco, tanto che ne lancia uno al mese. A dirlo è il vicesindaco Laura Castelletti che – con un post su Facebook – provoca gli avversari nella corsa per le comunali del 2018, accusandoli di essere uniti soltanto dal no all’attuale maggioranza di centrosinistra.

IL POST INTEGRALE DELLA CASTELLETTI

La sfida al Sindaco Emilio Del Bono e alla nostra coalizione sta accumulando, mese dopo mese, un bel numero di candidati da parte del centrodx-Lega. L’elenco più nutrito l’ha offerto in meno di 6 mesi l’ex-sindaco Paroli (Ferrari, Onofri, Rolfi, Vilardi, Cavalli, Beccalossi, Bordonali), 1 la Gelmini (Zampedri, candidatura “lanciata” forse neppure concordandola), 2 sono le autocandidature (Maione e Margaroli) e da oggi 3 ufficialmente della Lega (Rolfi, Bordonali, Tacconi). Per fare cosa? Oltre al “mandiamoli a casa”, riferito all’attuale governo della Loggia, non mi pare abbiano parlato di progetti o una nuova e diversa visione della città.

Comments

comments

LEAVE A REPLY