Serenissimi, il cannoncino del tanko potrebbe costare due anni di carcere

A Brescia rimane soltanto il processo, con rito abbreviato, a carico del presunto realizzatore del cannoncino: l'udienza è stata aggiornata al 2 febbraio

1
I Serenissimi sul Tanko a Venezia in una foto ormai storica
I Serenissimi sul Tanko a Venezia in una foto ormai storica

Continua il processo a carico di una cinquantina di “Serenissimi” accusati di aver messo in atto (tra l’8 e il 9 maggio 1997) l’invasione-farsa al campanile di San Marco con l’ormai famoso tanko, mezzo agricolo travestito da carroarmato. Nelle scorse settimane è stato trasferito a Venezia il procedimento penale a carico di 47 indagati (nel frattempo è stato avviato un secondo filone di indagine a carico di altri 17 veneti). Mentre a Brescia – secondo quanto riferito da Bresciaoggi – rimane soltanto il processo, con rito abbreviato, a carico del presunto realizzatore del cannoncino: l’udienza è stata aggiornata al 2 febbraio. L’accusa ha chiesto per lui due anni di carcere.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Per questi reati apriti cielo, per altri, ben più gravi, nulla. Questa è l’itaglietta costruita dopo l’unità: imposta per imporre i poteri forti (banche e qui siamo ancora ai tempi dello scandalo della Banca Romana, vaticano e qui dobbiamo ancora mantenere gente che non fa nulla, sud e qui con l’unità si è distrutta la loro economia creando mafia ecc e spostamento di popolazione da sud a nord con problemi che paghiamo ancora oggi, depauperamento e impoverimento delle regioni del nord ora risucchiate da questa falsa unione europea). Poco incoraggiante come stato il nostro e, soprattutto, costruito sul consenso della gente…

LEAVE A REPLY