Serenissimi, il cannoncino del tanko potrebbe costare due anni di carcere

A Brescia rimane soltanto il processo, con rito abbreviato, a carico del presunto realizzatore del cannoncino: l'udienza è stata aggiornata al 2 febbraio

1
I Serenissimi sul Tanko a Venezia in una foto ormai storica
I Serenissimi sul Tanko a Venezia in una foto ormai storica

Continua il processo a carico di una cinquantina di “Serenissimi” accusati di aver messo in atto (tra l’8 e il 9 maggio 1997) l’invasione-farsa al campanile di San Marco con l’ormai famoso tanko, mezzo agricolo travestito da carroarmato. Nelle scorse settimane è stato trasferito a Venezia il procedimento penale a carico di 47 indagati (nel frattempo è stato avviato un secondo filone di indagine a carico di altri 17 veneti). Mentre a Brescia – secondo quanto riferito da Bresciaoggi – rimane soltanto il processo, con rito abbreviato, a carico del presunto realizzatore del cannoncino: l’udienza è stata aggiornata al 2 febbraio. L’accusa ha chiesto per lui due anni di carcere.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Per questi reati apriti cielo, per altri, ben più gravi, nulla. Questa è l’itaglietta costruita dopo l’unità: imposta per imporre i poteri forti (banche e qui siamo ancora ai tempi dello scandalo della Banca Romana, vaticano e qui dobbiamo ancora mantenere gente che non fa nulla, sud e qui con l’unità si è distrutta la loro economia creando mafia ecc e spostamento di popolazione da sud a nord con problemi che paghiamo ancora oggi, depauperamento e impoverimento delle regioni del nord ora risucchiate da questa falsa unione europea). Poco incoraggiante come stato il nostro e, soprattutto, costruito sul consenso della gente…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome