Spaccio, presi i pusher che rifornivano la Desenzano bene

Due giovani albanesi (M.K. di anni 26 e L.K. di anni 26) sono accusati di aver guidato un sodalizio criminale dedito allo smercio di droga

0
Polizia
Polizia

Continua incessante l’attività da parte del Commissariato di Polizia di Desenzano, guidato da , nel contrasto allo spaccio di stupefacenti destinati soprattutto ai giovani e ai clienti di locali della zona.

Nelle ultime ore, infatti, è stato arrestato un 18enne italiano, trovato con circa due etti di hashish. Ma l’operazione principale è quella che ha assicurato alla giustizia due giovani albanesi (M.K. di anni 26 e L.K. di anni 26) di Desenzano del Garda, accusati di aver guidato un sodalizio criminale dedito allo spaccio.

I vari accorgimenti adottati per eludere le indagini, cambiando spesso le utenze cellulari e modificando di continuo i luoghi delle cessioni, non hanno impedito alla Polizia raccogliere numerosi elementi per ottenere un solido quadro probatorio. Sono stati dimostrati circa 700 episodi di spaccio di cocaina ed individuati una ventina di clienti che in modi assiduo si rifornivano dai due.

Gli acquirenti, quasi tutti soggetti benestanti, disposti a spendere diverse centinaia di euro alla settimana per gli stupefacenti, sono residenti a Desenzano e zone limitrofe. Ora verranno segnalati alla Prefettura per l’adozione dei relativi provvedimenti amministrativi. (lu.ort.)

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome