Graffitaro colto sul fatto: nei guai un 20enne recidivo

I vigili hanno sorpreso due ragazzi intenti a imbrattare il muro retrostante gli spogliatoi del campo da rugby “Bruno Menta”, in via Collebeato 28

0
Un graffitaro in azione, foto da YouTube
Un graffitaro in azione, foto da YouTube

La Polizia Locale di Brescia non abbassa la guardia nei confronti dei writer abusivi. Lunedì 27 novembre, alle 14.30, gli agenti hanno sorpreso due ragazzi intenti a imbrattare il muro retrostante gli spogliatoi del campo da rugby “Bruno Menta”, in via Collebeato 28.

I due sono riusciti a darsi alla fuga. Il primo, scappato lungo la strada che costeggia il fiume Mella, è riuscito a far perdere completamente le sue tracce. Il secondo invece, un ventenne di origine greca già noto alle forze dell’ordine per reati legati al graffitismo, è stato identificato dagli uomini della Polizia Locale. Gli agenti hanno effettuato alcune ricerche e sono riusciti ad associare al giovane le scritte “daro” e “daer” presenti nella zona.

Gli uomini della Polizia Locale si sono così recati a casa del ragazzo che ha ammesso di aver imbrattato il muro. Alla richiesta di fornire indicazioni utili per l’identificazione dell’altro writer, il ventenne ha negato di conoscerlo sostenendo di averlo incontrato poco prima. Il giovane è stato quindi accompagnato agli uffici del Comando: dovrà rispondere di deturpamento e imbrattamento di cose altrui, come previsto dall’articolo 639 del Codice Penale.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome