Natale coi tuoi, Capodanno con chi vuoi: sì ma dove fare il cenone?

Sta avendo tantissimo successo una particolare figura: lo chef a domicilio. Chi è, quanto costa, come funziona?

0
Cuoco a domicilio
Cuoco a domicilio

Il countdown è cominciato: la fine dell’anno si avvicina, così come le feste natalizie. La questione discussa fra le compagnie di amici è sempre la stessa: dove andare per Capodanno? Sempre meglio in casa, ok, ma a casa di chi? Tutti cercano sempre di passare il testimone agli altri, perché nessuno ha voglia di cucinare per tante persone: è complicato, le cose non riescono mai bene, si sporca tutta la cucina e c’è sempre quello sfortunato che fa da cuoco e che si perde metà della festa.

Nessuno vuole mai avere questo ruolo. E allora si iniziano a passare in rassegna i vari ristoranti, con i loro menù preparati: poca varietà, modifiche possibili zero, costi altissimi, brindisi moderati e poco chiasso (siamo pur sempre in un locale pubblico). Sarebbe bello festeggiare a casa, eppure nessuno vuole mettersi ai fornelli. Sarà proprio per questo motivo che sta avendo tantissimo successo una particolare figura: lo chef a domicilio. Chi è, quanto costa, come funziona?

Lo chef a domicilio: chi è e come lavora questo particolare professionista

Lo chef a domicilio è un tipo di lavoro che si sta diffondendo negli ultimi anni e che si può trovare soprattutto nelle grandi città. La maggior parte sono infatti chef a Milano, a Torino, a Roma e si contattano prevalentemente online. Ci sono portali specifici in cui ricercare per città queste figure, richiedendo informazioni, costi e dettagli prima di fissare accordi. Come funziona questo tipo di servizio? Di norma precedentemente alla data stabilita il cuoco e il cliente concordano tutti i dettagli sul servizio, infatti ci sono molteplici sfumature. Si stabilisce quindi il menù, il numero di portate, il numero dei commensali, gli orari d’inizio e di fine e la spesa da fare. Lo chef a domicilio, che può lavorare da solo o farsi accompagnare da un aiutante, può anche occuparsi dell’allestimento della tavola, del servizio, della scelta del vino, della pulizia della cucina.

Se non viene fatto in precedenza, lo chef fa un sopralluogo per visionare la cucina e capire che tipo di strumentazione avrà a disposizione. Prima dell’ora d’inizio della cena, lo chef si recherà sul luogo per preparare le pietanze e organizzarsi al meglio. Ogni pietanza sarà ottima e ben impiattata, ai commensali sembrerà di essere al ristorante, ma con tutta la comodità di essere a casa. E il costo è pressoché simile, forse anche inferiore.

Quanto costa uno chef a domicilio per Capodanno?

Il cuoco in affitto è un servizio che ha un costo che può variare in base ai servizi richiesti. Le voci che incidono sul costo sono queste:

  • preparazione dei piatti
  • servizio al tavolo
  • spesa degli ingredienti
  • scelta e acquisto dei vini
  • numero di pietanze
  • numero di commensali
  • rassettamento della cucina
  • ore di lavoro
  • giorni festivi (a Capodanno ovviamente la cifra sale)

Il prezzo è molto variabile in base a queste voci, anche di tanto, quindi stabilire una cifra precisa è davvero difficile, se non impossibile. Di media si parla comunque di 35 euro a persona, per una cena normale in una serata qualunque. Quindi come al ristorante praticamente.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome