Rivalsa dell’assicurazione e obbligo di pneumatici invernali: tutto quello che c’è da sapere

Sull’obbligo di montare pneumatici invernali o di avere le catene antineve a bordo le polemiche sono diverse. Una di queste riguarda la possibilità delle assicurazioni di rivalsa sull’assicurato in caso si dimostrasse che lo stesso non fosse in regola

0
Pneumatici invernali
Pneumatici invernali

Sull’obbligo di montare pneumatici invernali o di avere le catene antineve a bordo le polemiche sono diverse. Una di queste riguarda la possibilità delle assicurazioni di rivalsa sull’assicurato in caso si dimostrasse che lo stesso non fosse in regola. Cerchiamo di capire il perché.

Con il 15 novembre e l’arrivo del freddo ecco che gli automobilisti si trovano a fare i conti con l’obbligo di avere a bordo le catene da neve o di montare i pneumatici invernali (6/2010 CdS). Una norma introdotta nel 2010. Tale ordinanza è stata sviluppata allo scopo di mettere in sicurezza la marcia degli automobilisti, per prevenire disagi nella circolazione e per cercare di limitare gli incidenti. Tale norma ha validità sino al 15 aprile dell’anno successivo. Tale lasso di tempo è l’unico durante il quale le Forze dell’ordine controlleranno le violazioni, che prevedono sanzioni pecuniarie e amministrative. Questa norma, benché discussa, è in vigore e quindi gli automobilisti devono mettersi in regola, installando sull’auto le gomme invernali o acquistando le catene.

Le gomme invernali

Le gomme invernali, o quattro stagioni, si distinguono dalle classiche gomme per tipo di battistrada. Esse sono caratterizzate da lamelle che fanno sì che la gomma si aggrappi anche ai fondi scivolosi. A cambiare in questa tipologia di prodotto inoltre è la cosiddetta mescola, cioè la consistenza della gomma, che nelle gomme invernali è in grado di mantenere un buon grado di elasticità anche alle basse temperature, dando così luogo ad una maggiore aderenza al terreno. Per riconoscere uno pneumatico invernale omologato, è sufficiente controllare sul lato della gomma: se è presente la sigla M+S, che sta per Mud Snow (fango neve in inglese), o se ci sono il simbolo dei fiocchi di neve o delle montagne, si tratta di pneumatici invernali.

Diritto di rivalsa dell’assicurazione?

Se un conducente contravvenisse a tale obbligo, cioè al montaggio delle gomme invernali durante il periodo 15/11-15/04, e venisse coinvolto in un incidente, sia esso un tamponamento o un incidente grave come un investimento di un pedone, cosa accadrebbe? Oltre al rischio di multa, potrebbe accadere che la Compagnia di assicurazione potrebbe avanzare richiesta legale di essere risarcita  dei danni liquidati a terzi. Tutto questo è possibile se la polizza RC auto ha la clausola del diritto di rivalsa dell’assicurazione. È ovvio che per vincere una causa legale di questo tipo, l’assicurazione dovrebbe comunque dimostrare con una perizia ufficiale che la mancanza delle gomme invernali montate è stata causa del sinistro o che lo stesso sia stato aggravato da gomme inadeguate. La cosa quindi non è affatto semplice.

Gli automobilisti per tutelarsi preventivamente dovrebbero valutare bene le clausole che inseriscono nel momento in cui valutano i preventivi assicurazioni auto. La clausola di rinuncia alla rivalsa, esclusa magari per risparmiare sul premio, andrebbe invece sottoscritta. Essa evita infatti che l’assicurazione possa rivalersi nei confronti dell’assicurato in caso che, al momento del sinistro, esso guidasse infrangendo il Codice della Strada: nel caso in questione con gomme inadeguate durante il periodo fra il 15 novembre ed il 15 aprile. In questo modo egli sarà tutelato anche da altre condizioni più frequenti, come la guida in stato di ebbrezza per esempio.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome