Rugby, Brescia sconfitto dalla capolista Colorno per 38-5

Padroni di casa subito avanti, prima dell'unico sussulto bresciano del pomeriggio con la meta di Zoli

0
Sconfitta il Rugby Brescia in casa della capolista Colorno - foto da ufficio stampa
Sconfitta il Rugby Brescia in casa della capolista Colorno - foto da ufficio stampa

Niente da fare in casa della prima della classe. Alla ripresa del campionato un volenteroso Rugby Brescia non riesce a sorprendere il Rugby Colorno, capolista imbattuto del Girone 2,  e soccombe 38-5 in un match praticamente a senso unico. Padroni di casa subito avanti, prima dell’unico sussulto bresciano del pomeriggio con la meta di Zoli. Poi Cozzi e compagni prendono il controllo delle operazioni, volano sul 38-5 già a metà ripresa e gestiscono il risultato fino al fischio finale.

Colorno in campo con Datola, D’Apice, Romano, Benchea, Canali, Pop, Armantini, Nibert, Modoni, Cozzi, Papa, Castagnoli e Magri; coach Pisati risponde con Masgoutiere, Gustinelli, Secchi Villa, Carilli, Azzini, Locatelli, Gazzoli, Gandolfi, Rossini, Mariani, Daniel, Fierro, Trevisani, Zoli e Franzoni. Match che sembra subito in discesa per i padroni di casa, che al 7′ approfittano di una distrazione difensiva dei nostri ragazzi e realizzano la prima meta del pomeriggio con Papa. La successiva trasformazione di Cozzi vale il 7-0 Colorno. E i biancorossi avrebbero la possibilità di allungare con il calcio di Castagnoli (fischiato per fuorigioco bresciano), che però non trova i pali. Al minuto 14′ fa il suo esordio con la maglia del il pilone georgiano Aleko Kaikacishvili, che “approfitta” di un piccolo infortunio subito da Franzoni (sostituzione temporanea) . E il suo ingresso in campo sembra portar bene ai nostri, che cinque minuti più tardi vanno in meta con Zoli e riducono le distanze sul 5-7 (meta non trasformata da Azzini).  Colorno, però, reagisce rabbiosamente e tra il 24′ e il 28′ piazza due mete che tagliano le gambe a Gustinelli e compagni: prima quella di D’Apice non trasformata da Castagnetti, poi quella di Papa trasformata da Cozzi, con il punteggio che recita improvvisamente 19-5 per i padroni di casa. Altre emozioni negli ultimi dieci minuti della prima frazione: al 33′  cartellino giallo per Pop e Gandolfi, al 38′ la quarta meta emiliana (di Romano, trasformata da Cozzi) che manda le due squadre al riposo sul 26-5 Colorno.

Nonostante gli ingressi in campo a inizio secondo tempo di De La Rubia e Kaikacishvili (definitivamente), rispettivamente per Mariani e Franzoni, i padroni di casa continuano a correre e non lasciano scampo ai nostri, piazzando due mete pesantissime che in pratica chiudono i giochi: prima al 48′ quella di Pop non trasformata da Cozzi, poi al 56′ quella di D’Apice trasformata da Cozzi. Colorno vola così sul 38-5 e può poi controllare e gestire il risultato nella seconda parte della ripresa. Il risultato, infatti, non cambia più, con i biancorossi che si confermano così capolisti imbattuti del Girone 2 e Brescia che guarda al prossimo impegno, nuovamente in trasferta, sul campo di Parabiago.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome