Soldi rubati e ripuliti nei casinò on line: 50enne di Montichiari sotto accusa

Il processo è iniziato nelle scorse ore, l'accusa nei suoi confronti è pesate: truffa e frode informatica ai danni di diverse persone

0
Gioco on line
Gioco on line

L’accusa nei suoi confronti è pesate: truffa e frode informatica ai danni di diverse persone. E’ iniziato nei giorni scorsi il processo a carico di un 50enne di Montichiari, che in passato aveva anche gestito un esercizio commerciale nella Bassa.

Dopo mesi di indagini da parte dei carabinieri, i militari hanno scoperto un raggiro messo in atto dall’uomo ai danni di diverse persone. Il 50enne, infatti – secondo quanto riferito da Bresciaoggi – vendeva alcuni prodotti on line e poi clonava le carte di credito degli acquirenti. Almeno una ventina quelle duplicate, da cui poi è stato prelevato denaro che è stato fatto transitare su un conto gioco on line.

Per divertimento o vizio del gioco? Non è l’unica ipotesi. Perché poi i soldi “guadagnati” con le vincite tornavano sul conto personale dell’uomo, tanto che il sospetto delle forze dell’ordine – ovviamente tutto da dimostrare in fase processuale – è che in realtà si tratti di una forma di riciclaggio. Alla prima udienza del processo il 50enne non si è presentato.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome