Brescia, folle fuga a 200 all’ora: rumeno arrestato per tentato omicidio

Il ventisettenne è stato fermate al termine di un lungo e pericoloso inseguimento tra città e tangenziale: più volte ha cercato di investire i poliziotti

0
Polizia, inseguimento a Brescia
Polizia, inseguimento a Brescia

Un ventisettenne rumeno è stato arrestato per tentato omicidio, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato al termine di un pericoloso inseguimento a 200 chilometri all’ora a Brescia.

L’episodio risale alla notte del 9 dicembre. Una pattuglia della Polizia Stradale di Chiari, che stava percorrendo la tangenziale Sud in direzione Verona, ha intimato l’alt – per un controllo di routine – a un’Audi A6 in transito. Il conducente, però, anziché fermarsi, ha accelerato e si è dato alla fuga.

L’uomo ha imboccato in via Valcamonica in direzione del centro città, con una velocità prossima ai 100 km orari e senza rispettare due semafori rossi, quindi – nel centro cittadino – ha rischiato più volte di investire pedoni ed autovetture in movimento, in particolare nei pressi dell’attraversamento pedonale davanti al supermercato Esselunga. La corsa è continuata, non rispettando un altro semaforo rosso di via Milano e, successivamente, uno di via Dalmazia.

Nel frattempo, una pattuglia della Squadra Volante è riuscita ad intercettare l’Audi in fuga in via Dalmazia, angolo via Fura, cercando di bloccarla sbarrando la strada con la vettura di servizio. Ma il conducente si è lanciato contro l’auto della Polizia, che è riuscita a evitare l’impatto solo con una repentina retromarcia.

Il fuggitivo, quindi, è tornato in tangenziale Sud (direzione Verona) a 200 all’ora, per poi dirigersi verso Castiglione delle Stiviere dopo aver simulato l’uscita in vari svincoli. Ma allo svincolo Montichiari/Castiglione delle Stiviere il conducente ha perso il controllo della vettura, facendola ruotare di 180 gradi, urtando la pattuglia della Polizia Stradale e fermandosi col frontale diretto verso il guardrail. Non pago l’uomo ha cercato di investire in retromarcia i poliziotti, che hanno schivato l’auto per un soffio. Poi ci ha riprovato guardandoli in volto.

Inutile il tentativo di sparargli alle gomme. L’uomo si è lanciato nuovamente in fuga sulla strada provinciale del Comune di Montichiari, terminando la propria corsa in prossimità dello svincolo del km 75, dove ha impattato con le ruote distrutte contro il guardrail. Inutile, stavolta, il suo tentativo di ripartire: gli agenti lo hanno estratto a forza dall’abitacolo e ammanettato.

Il malvivente è risultato essere un rumeno nato in Moldavia e con numerosi precedenti penali: ai Poliziotti ha riferito che l’auto, risultata radiata in Italia per l’esportazione ed immatricolata in Bulgaria,  gli era stata prestata da un conoscente il pomeriggio precedente.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome