Incidente in vetta: recuperato senza vita un escursionista di Vestone

L'incidente è avvenuto a quota 1800 metri: le condizioni del terreno erano molto difficili, con presenza di ghiaccio e neve

0
Gli uomini del soccorso alpino e speleologico intervenuti a Edolo - foto da ufficio stampa
Gli uomini del soccorso alpino e speleologico intervenuti a Edolo - foto da ufficio stampa

COLLIO VALTROPIA (BS) – Si sono concluse nella notte di ieri le operazioni di recupero del corpo di un escursionista di Vestone. Era partito questa mattina per andare in montagna, ben attrezzato. Il mancato rientro nel tardo pomeriggio ha fatto scattare la richiesta di soccorso da parte dei familiari. Sono cominciate le ricerche, la Centrale operativa ha attivato la V Delegazione Bresciana del CNSAS, Stazioni di Valle Trompia e Valle Sabbia, impegnate con una ventina di tecnici.

Sul posto anche i Carabinieri e i Vigili del fuoco. Importante la collaborazione dei gestori degli impianti Maniva Ski, che hanno coadiuvato nelle operazioni. La dinamica dell’incidente è in corso di accertamento. Le condizioni del terreno erano molto difficili, con presenza di ghiaccio e neve. Sono stati controllati i percorsi più probabili ed è stata rilevata la posizione per mezzo del telefono cellulare, che indicava un canale nella zona del Monte Dosso Alto, a una quota di circa 1800 metri, dove il corpo senza vita è stato ritrovato.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome